Home / Sport news / Imparare a conciliare sport e scuola e a ridurre lo stress

Imparare a conciliare sport e scuola e a ridurre lo stress

Un corso apposito per giovani atleti che desiderano continuare l'attività sportiva

Imparare a conciliare sport e scuola e a ridurre lo stress

In una società che richiede sempre più frenesia e velocità, dove i ragazzi sono impegnati su mille fronti e altrettante attività, è necessario poter offrire loro la capacità di conciliare le varie passioni, specialmente quelle sportive, all’impegno scolastico. A ciò punta il progetto ‘Libera...mente: percorsi formativi e motivazionali a sostegno dell’attività agonistica’, organizzato dalla Società Kayak Canoa Monfalcone assieme al Centro Sportivo Educativo Nazionale di Selz di Ronchi dei Legionari e allo Studio Associato Didaktika.

Dopo i 14 anni, spesso, i giovani non continuano con una carriera agonistica di alto livello cominciata con un’età più giovane, e spesso ciò è dovuto a numerosi fattori, dalla difficile conciliazione dei tempi dedicati alle attività scolastiche con quelle sportive, la difficoltà a visualizzare gli obiettivi agonistici ed i benefici che derivano da un’attività sportiva e la scarsa consuetudine alla gestione delle emozioni e dello stress prima delle gare.

Il progetto, dunque, prevede numerose azioni per migliorare il rendimento dei giovani ed evitare che sprechino energie e tempo. Parte quindi un laboratorio per la gestione del tempo assieme a tecnici e ragazzi, un seminario sugli aspetti motivazionali del giovane atleta per tecnici e dirigenti, attività ed esercizi di mental training e di visualizzazione degli obiettivi sportivi da perseguire nelle stagioni. Ma anche apprendimento di tecniche per ridurre stress ed emozioni, l’applicazione del metodo che ha vinto il premio nazionale di gestione dello stress Coni e la realizzazione di un diario di bordo per la gestione di stress e tempo. Tutto questo senza dimenticarsi di analizzare i ladri di tempo e ridurre gli sprechi dello stesso.

Dall’applicazione delle pratiche che vengono insegnate e dall’ascolto dei consigli pratici di esperti e tecnici, i ragazzi saranno dunque in grado di non farsi prendere dal panico o dall’ansia nel continuare in modo serio e agonistico un’attività sportiva.

Il progetto, nella cornice della sede CSEN a Ronchi in via delle Possessioni 24/a, prevede cinque incontri tra dicembre e maggio da un’ora e mezza ciascuno.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori