Home / Sport news / In 312 alla Marathon Bike di Attimis

In 312 alla Marathon Bike di Attimis

Successo per la penultima tappa Mtb del circuito Acsi “Cussigh Marathon Bike” 2018

In 312 alla Marathon Bike di Attimis

Si è disputata questa mattina ad Attimis, nel fresco del territorio delle Valli del Torre, la 13esima edizione della Marathon Bike per Haiti, l'ultima gara delle corse targate Help Haiti e penultima tappa del Primo Trofeo Marathon Acsi che si concluderà con l'appuntamento fissato a Cavazzo il prossimo 12 agosto.

Un successo di partecipanti visti i 312 atleti al nastro di partenza, numeri che pareggiano le iscrizioni dello scorso anno e che sono in controtendenza con il calo registrato ad esempio in molte gare di cross country. Vincitore della giornata è stato l'alfiere della Caprivesi, Andrea Bravin, che ha concluso il percorso da 42 chilometri in 1 ora 58 minuti e 17 secondi staccando di quasi un minuto il secondo, Stefano Ferigo della Sportway Cycling Team, e di 6 minuti il terzo, Miran Bole della Eppinger Team. Sul gradino più alto del podio per la categoria femminile è arrivata Francesca Della Bianca, della Avis GLF, con un ottimo tempo di 2 ore 43 minuti; seconda la campionessa di scialpinismo Dimitra Tharis della Bandiziol Cycling Team e terza Romina Ciprian della Cycle Lab Asd.

All'evento hanno collaborato oltre una cinquantina di volontari, tra questi citiamo gli Amatori calcio di Racchiuso, i Grigioneri di Savorgnano al Torre e la Pro Loco di Attimis, oltre all'Amministrazione Comunale. Ricordiamo, inoltre, che le iscrizioni della Marathon Bike, come quelle di tutte le corse targate Help Haiti, saranno devolute alla onlus Pane Condiviso che prevede per il 2019 la costruzione di una casa accoglienza per dare ospitalità alle ragazze di strada presenti ad Haiti.

"Il fatto che le cose funzionino – ha confermato Sante Chiarcosso, presidente della A.s.d. Chiarcosso Help Haiti - è dovuto al fatto che la gente del territorio ci mette sempre amore ed impegno, da Enzo Genio dei Grigioneri a Daniele Gridel e a chi, con settimane di anticipo, ha preparato il percorso. Il nostro scopo non è solo aiutare le bambine di Haiti, ma anche promuovere il territorio. Tutto quello che facciamo è indirizzato a questo. Per dire grazie ai nostri collaboratori, amici e volontari, proprio domani, ad Attimis, faremo una festa per ringraziarli dell'imprescindibile mano che ci hanno dato quest'anno ad allestire gli eventi, dal Nuoto per Haiti, alla Corsa per Haiti di Cividale, alla Fun Run di Tavagnacco. Sarà il nostro modo per rendere grazie a tutti, indistintamente, facendo valere la nostra friulanità, intesa come somma di impegno, calore nell'accoglienza, abilità nel fare bene le cose".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori