Home / Sport news / Martignacco si ferma con Soverato

Martignacco si ferma con Soverato

Volley A2 - Finisce 1-3 la sfida interna, complici anche i tanti errori delle friulane

Martignacco si ferma con Soverato

L’Itas Città Fiera non riesce a bissare il successo dell’esordio e lascia i tre punti in palio alla squadra avversaria, il Volley Soverato. Al Palazzetto di Martignacco finisce 1-3 (27-29, 25-11, 22-25, 18-25). “Che Soverato fosse una squadra forte era noto, ma la vittoria è arrivata più per gli errori delle nostre ragazze, soprattutto nel momento decisivo di chiusura dei set", commenta il presidente della Libertas Martignacco, Bernardino Ceccarelli. "Nessun dramma, anzi. Servirà per una doverosa riflessione per far capire alle atlete che stiamo giocando in serie A2 e non in un campionato inferiore”.

Gazzotti ha fatto scendere in campo Gennari in regia, Sunderlikova opposto, Caravello e Dhimitriadhi in banda, Molinaro e Martinuzzo centrali e De Nardi libero. Sono state impegnate Fedrigo (per Dhimitriadhi) e Pecalli in battuta (per Martinuzzo). Nel corso della gara sono entrate anche Tangini, Beltrame e Turco.

Nel primo set Caravello e compagne hanno incamerato subito 5 punti di vantaggio (10-5). Dopo aver raggiunto 15-15, il set si è deciso sul 24 pari, dopo un errore al servizio. Nonostante questo l’Itas Città Fiera è riuscita a portarsi sul 26-25, ma non a chiudere. Sul 27-28 un errore in attacco ha regalato il set all’avversario. Nel secondo parziale le ragazze di Gazzotti hanno dimostrato le loro capacità mettendo all’angolo l’avversario (25-11). Nel terzo set si è giocato punto su punto: sul 22 pari un altro errore in battuta ha deciso il finale. Nel 4° set lo sconforto si è fatto sentire lasciando alle avversarie la posta in palio.

“Gazzotti dovrà intensificare gli allenamenti per correggere la battuta (14 errori) e il muro, non ancora efficace” conclude Ceccarelli.

La migliore realizzatrice è Molinaro con 17 punti, poi Sunderlikova, 14, Fedrigo, 13, Caravello, 11, Tangini, 7, e Gennari, 5.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori