Home / Sport news / Solidarietà in Rete con la paralimpica Daniela Pierri

Solidarietà in Rete con la paralimpica Daniela Pierri

La campionessa ha trascinato studenti e disabili a Tricesimo, nell'ambito del convegno a favore dell'integrazione

Solidarietà in Rete con la paralimpica Daniela Pierri

Sorridere alla vita e affrontare con grinta le difficoltà che la vita pone per crescere ed essere più forti, questo il messaggio che la paralimpica Daniela Pierri ha voluto lanciare agli studenti e ai disabili che stamattina hanno preso parte al convegno organizzato dal Comitato Sport Cultura Solidarietà e dall'Istituto Comprensivo di Tricesimo nell'ambito dell'ottava edizione di “Solidarietà in Rete”.

Nata senza una gamba e con una mano mal formata, grazie al supporto di diverse associazioni la portacolori dell'Atletica 2000 di Codroipo ha potuto affrontare l'onerosa spesa per l'acquisto della protesi e da circa tre anni ha realizzato il sogno di poter calcare la pista d'atletica. Il titolo italiano nel salto in lungo (2,95m) e l'argento nei 60 metri (11"57) sono solo gli ultimi traguardi raggiunti da Daniela che guarda a Tokyo 2020.

“Non puoi farlo è un'espressione che non fa parte del mio vocabolario, anzi questa per me è una sfida e farò di tutto per dimostrare il contrario”, queste le parole dell'atleta pugliese che ha risposto alle numerose domande dei ragazzi invitandoli a conoscere il mondo della disabilità, che costituisce un problema solo nel momento in cui la persona lo percepisce come tale.

Plauso per la bontà dell'iniziativa è stato espresso dalla Dirigente Scolastica Tiziana Cavedoni, dai rappresentanti della Regione Franco Iacop e Vittorino Boem, dall'assessore del Comune di Reana Attilia Marcolongo e dal delegato Coni Alessandro Talotti che hanno sottolineato come lo scuola debba essere un contesto di apprendimento continuo, capace di valorizzare le diversità e di utilizzare linguaggi universali come lo sport per favorire l'inclusione.

Con la regia del professor Antonio Tomè, l'IC di Tricesimo promuove iniziative allo scopo di trasmettere ai giovani messaggi e valori che ne arricchiscono il bagaglio formativo in campo socio-solidale. Al fine di far comprendere alcune delle problematiche che le persone con disabilità debbono affrontare quotidianamente, gli studenti sono stati coinvolti nell'ambito di un progetto che li ha visti cimentarsi sulla carrozzina. Nell'ambito del convegno sono stati illustrati i risultati di questa iniziativa che ha aiutato i ragazzi a capire quanto sia semplice ed al contempo indispensabile aiutare le persone in difficoltà.

Giorgio Dannisi, presidente del Comitato Sport Cultura Solidarietà che dal 2005 opera per favorire l'integrazione tra giovani e disabili, ha consegnato a Daniela il premio “Melograno d'Argento per il Sociale” istituito per omaggiare chi con le buone pratiche si è contraddistinto a favore della cultura socio-solidale.

La manifestazione è patrocinata dai Comuni di Reana del Rojale e Tricesimo, dal Centro Servizi Volontariato regionale e Nuova Atletica dal Friuli. Sostengono la kermesse Crédit Agricole Friuladria, Immobiliare Friulana Nord, Moroso, Albergo Ristorante Belvedere, Amga Energia & Servizi, Antica Macelleria Boschetti, Da Vera, Enoteca Bocca di Dante, FAR, Flor Garden,  Rigomma, Servizi Terzo Settore, SIFA e Trevisan Sanitaria.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori