Home / Tendenze / 'Rivoluzione' contabilità: arriva la fattura elettronica

'Rivoluzione' contabilità: arriva la fattura elettronica

Dal 1° gennaio 2019 sarà obbligatoria. Se ne parlerà martedì 23 ottobre a Codroipo, giovedì 25 a San Giorgio e il 6 novembre a Tolmezzo

\u0027Rivoluzione\u0027 contabilità: arriva la fattura elettronica

Obbligatoria dal primo gennaio 2019, la fatturazione elettronica cambierà la gestione della contabilità e dell’elaborazione delle dichiarazioni dei redditi. Se ne parlerà negli incontri divulgativi organizzati per le imprese – anche non associate - dalla CNA regionale martedì 23 ottobre nella sede CNA di Codroipo in via Ostermann 36, alle ore 18; giovedì 25 ottobre nella sede CNA di San Giorgio di Nogaro, via Roma 15, alle ore 18, e martedì 6 novembre presso la sede CNA di Tolmezzo, in via Matteotti 30/F, alle ore 17.30.

Ecco cosa cambierà
Le imprese e i professionisti dovranno emettere obbligatoriamente fatture elettroniche utilizzando il sistema di interscambio (SDI), lo stesso tipo di processo di fatturazione già previsto dal 2015 per gli operatori economici che operano con le Pubbliche Amministrazioni (meglio conosciuto come "fattura PA").

Da gennaio sarà esteso alla quasi totalità degli scambi commerciali, divenendo obbligatorio per tutti i titolari di partita IVA, sia con riferimento ad altre imprese che con riferimento ai privati. Sia le modalità di emissione che il formato dovranno seguire procedure piuttosto complesse; ecco perché CNA ha predisposto dei programmi software specifici di facile utilizzo e di costo ridotto per gli artigiani e le imprese. “È una novità che forse non spaventa le imprese strutturate – commenta il segretario regionale CNA Fvg Roberto Fabris -, ma c’è chi non è avvezzo ai supporti informatici e potrà quindi ritrovarsi un po’ sperduto.  Il consiglio che diamo a tutte le imprese è di non allarmarsi, ma neanche di sottovalutare l’approccio alla nuova procedura, perché sono previste sanzioni anche importanti ed è quindi opportuno arrivare preparati a quella data”.

Gli uffici CNA di via Verona, a Udine, sono a disposizione di tutti gli associati per supportarli in questa transizione anche attraverso un servizio gratuito di analisi finalizzato alla ricerca della soluzione migliore per ognuno per comprendere le reali esigenze e le difficoltà di natura organizzativa che si potrebbero incontrare. “Offriremo così – chiude Fabris – una consulenza e una assistenza personalizzata. Se tutti affronteranno il tema con pazienza in questi ultimi mesi dell’anno, il cambiamento sarà facilmente gestibile per anche i piccoli artigiani e commercianti. Chi vorrà può cominciare l’iter al nostro fianco”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori