Home / Tendenze / A Udine la campagna nazionale #HomelessZero

A Udine la campagna nazionale #HomelessZero

Lunedì 13 marzo al Cinema Visionario la proiezione gratuita del film «Gli invisibili»

A Udine la campagna nazionale #HomelessZero

Si svilupperà dal 13 al 19 marzo 2017 la campagna nazionale #HomelessZero a cui aderiscono anche la Caritas Diocesana di Udine e l'Opera diocesana Betania. Obiettivo dell'iniziativa – promossa dalla fio.PSD (Federazione Italiana degli Organismi per le Persone Senza Dimora) – è accendere i riflettori sulla condizione di quanti versano in una situazione di grave marginalità, senza fissa dimora, costretti a vivere per strada. Ma non solo. Al contempo, infatti, si vuole promuovere le Linee di Indirizzo per il Contrasto alla Grave Emarginazione Adulta in Italia.
 
L'iniziativa a Udine e l’impegno quotidiano della Caritas
Numerose le iniziative di sensibilizzazione organizzate in tutta Italia, a Udine, in particolare, lunedì 13 marzo, alle ore 20.30, al Cinema Visionario sarà proiettato (gratuitamente) il film «Gli invisibili» del regista israeliano Oren Moverman, interpretato da Richard Gere. Alla proiezione del film seguirà un breve dibattito alla presenza di operatori e volontari locali impegnati nel sostegno e nell'accompagnamento di chi vive in strada. Da anni la Caritas di Udine e l'Opera Diocesana Betania si muovono infatti nella stessa direzione della campagna #HomelessZero, portando avanti servizi di accoglienza e accompagnamento di persone senza dimora. Questo impegno si concretizza in progetti come l'equipe di contatto (nato da una collaborazione di enti del privato e del pubblico impegnati sul fronte della grave marginalità), e in strutture come la mensa «La Gracie di Diu» di Via Ronchi a Udine, l'asilo notturno «Il Fogolar» e le diverse comunità di «Betania», dove persone in situazione di marginalità, affiancate da operatori sociali e volontari, possono recuperare le condizioni per tornare al benessere. Queste diverse realtà sono accomunate dall'attenzione non solo ai beni materiali, ma anche e soprattutto alle relazioni, fondamentali per uno sviluppo positivo dei percorsi di esclusione sociale, e dalla continua collaborazione con le comunità locali, civili ed ecclesiali, nel consolidamento di stabili reti di sostegno e solidarietà, che guardino oltre la logica dell'emergenza contingente. Sono 137 le persone accolte dal Fogolar nell'arco del 2016, e più di 99.000 i pasti cucinati dalla mensa «La Gracie di Diu» nello stesso arco di tempo.
La serata udinese è realizzata in collaborazione con l'Opera diocesana Betania, la Caritas Trieste e la Fondazione diocesana Caritas Trieste onlus.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori