Home / Tendenze / Il Rototom apre le porte ai migranti dell’Aquarius

Il Rototom apre le porte ai migranti dell’Aquarius

Il Festival offre la sua disponibilità per aiutare le 629 persone ‘rifiutate’ dall’Italia

Il Rototom apre le porte ai migranti dell’Aquarius

Il Rototom Sunsplash, il festival nato in Friuli ed emigrato da qualche anno in Spagna, a Benicàssim, promotore fin dalle sue origini di valori e messaggi di pace, amore, tolleranza, integrazione e rispetto, vuole comunicare tutta la sua solidarietà ai 629 passeggeri dell’Aquarius - l’imbarcazione della Ong Sos Mediterranée e di Medici Senza Frontiere (MSF) - che arriveranno nel porto di Valencia nei prossimi giorni, dopo il rifiuto del Governo italiano di accoglierli sul proprio territorio.

Il Rototom Sunslash, oltretutto, attraverso la sua Ong Exodus, desidera offrire appoggio a tutte le istituzioni, organizzazioni sociali e soggetti che si stanno mobilizzando per aiutare queste persone. L’organizzazione del festival ha già offerto la propria disponibilità a collaborare, per quanto sia necessario. “Siamo disposti ad aiutare in qualsiasi maniera, affinché i 629 migranti, tra i quali ci sono sette donne incinte, undici bambini piccoli e 123 minori senza accompagnatore, possano ricevere la migliore accoglienza possibile”, sottolinea lo staff del festival.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori