Home / Tendenze / Mosaico 'made in Friuli' a San Paolo del Brasile

Mosaico 'made in Friuli' a San Paolo del Brasile

Inaugurata la cupola decorata del più grande santuario mariano del mondo, prodotta da Friul Mosaic

Mosaico 'made in Friuli' a San Paolo del Brasile

Il Santuario Nacional Nossa Senhora da Conceiçao Aparecida, a San Paolo del Brasile, ha una nuova cupola ‘made in Friuli’, realizzata dall’azienda Friul Mosaic di San Martino al Tagliamento. L’opera è stata inaugurata ieri, giorno di celebrazione della festa dell’omonima santa patrona. Oltre 2.000 metri quadri di superficie da rivestire. 1.600 ore per il disegno e la sezionatura dei fogli. 280 ore per la progettazione. 12 mila ore per la lavorazione. 14 mila fogli di mosaico realizzati: questi gli incredibili numeri messi in campo da Friul Mosaic per la creazione di un’opera grandiosa.

L’intervento ha riguardato la cupola del Santuario Nacional Nossa Senhora da Conceiçao Aparecida rivestita con mosaici in smalto e oro (rigorosamente italiani, forniti da Orsoni di Venezia) che interpretano le opere dell’artista brasiliano Claudio Pastro. Il mosaico di Aparecida, ha coinvolto, in maniera continuativa dal 2012, otto persone tra mosaicisti, disegnatori e posatori.

Con oltre 18 mila metri quadri di superficie coperta, quello di Aparecida è il santuario mariano più grande al mondo e può contenere fino a 70 mila fedeli. Sede annuale del Sinodo dei vescovi brasiliani, rappresenta il punto d’incontro per tutte le chiese del Sud America.

“Ci impegniamo ogni giorno a migliorare la qualità delle nostre creazioni” commentano le sorelle Barbara e Tiziana Bertoia, socie dell’azienda insieme alla mosaicista Natalina Querin, “per diffondere il fascino del made in Italy nel mondo, frutto dell’artigianalità che chi ha sempre contraddistinto”.

0 Commenti

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori