Home / Tendenze / Pavia di Udine Impresa in campo per i bimbi meno fortunati

Pavia di Udine Impresa in campo per i bimbi meno fortunati

La rete di aziende ha raccolto 1.251 euro, devoluti a sostegno de La Nostra Famiglia

Pavia di Udine Impresa in campo per i bimbi meno fortunati

Si avvicinano le feste e, come da tradizione, i 44 imprenditori di Pavia di Udine Impresa hanno organizzato un brindisi natalizio con una raccolta fondi destinata ai bambini meno fortunati. Dopo la staffetta Telethon, attraverso la quale il gruppo ha raccolto mille euro da destinare alla ricerca delle malattie genetiche, martedì 12 dicembre, alla Tenuta Beltrame di Privano (Bagnaria Arsa), si è svolta la lotteria di beneficenza a favore della lodevole associazione “La nostra Famiglia” e dei 1.300 bambini, in età prescolare e scolare, in cura nel presidio di Pasian di Prato. Una festa di solidarietà in piena regola che, come ha sottolineato Tiziana Scaccabarozzi, direttrice generale regionale dell'associazione sociosanitaria, “ha dimostrato come la forza e l'unione di Pavia di Udine Impresa siano da anni, oramai, anche la forza e l'unione de La nostra Famiglia”.

Durante la serata, allietata dalla musica live di Percoto Canta, sono stati raccolti ben 1.251 euro, cifra che ha superato le aspettative e che ha permesso di consegnare ai rappresentanti dell'associazione un assegno che sarà utile per abbattere il costo di uno dei tanti macchinari di cui necessita la struttura. "La somma raccolta – ha spiegato Alessandro Giardina, direttore della sede operativa  – sarà quasi certamente utilizzata per l'acquisto di un puntatore oculare, anche se il sogno nel cassetto è la realizzazione di un mosaico da porre all'ingresso della nostra sede con il volto di Beato Luigi Monza, il venerabile che 71 anni fa diede vita all'associazione finalizzata all'assistenza delle persone diversamente abili". Grande soddisfazione per l'obiettivo raggiunto anche per il presidente del gruppo, Federico Dentesano, che ha fatto gli onori di casa ricevendo le gradite visite del presidente del consiglio regionale, Franco Iacop, e del vicesindaco di Pavia, Mauro Di Bert.

Ma con l'arrivo delle feste natalizie e di fine anno, è arrivato anche il tempo dei bilanci per la rete di imprenditori di Pavia di Udine e dell'hinterland. "Nel corso del 2017 abbiamo organizzato decine di attività, sviluppando e raggiungendo molte opportunità per i nostri iscritti – ha sottolineato Dentesano -. Fra queste, ricordo la convenzione con “Ali energia”, per la fornitura di energia elettrica; l'accordo per l’assistenza legale degli imprenditori, con “Il laboratorio del diritto” rappresentato dall'avvocato Roberto Omenetto; un contratto agevolato di telefonia mobile sottoscritto con Wind; il sostegno attivato con la Banca di Credito Cooperativo di Manzano; e l'attivazione di un efficace piano di comunicazione che ci aiuta a tenerci informati e a promuoverci. Inoltre – ha aggiunto - , abbiamo portato 34 aziende alla 64esima Fiera della Casa Moderna, sostenuto il concorso canoro “Percoto Canta” e svolto decine di serate a tema con oltre 30 professionisti che ci hanno aiutato ad approfondire temi come la gestione del personale, le normative sull'igiene, il marketing, il diritto alla difesa e il welfare aziendale".

"Il 2017 ci ha fatto crescere nelle competenze e nei numeri, – ha poi concluso il presidente di PUI - . Se oggi io e i miei 43 soci rappresentiamo un fatturato di 45 milioni di euro annuo e 360 persone, non possiamo che augurarci di crescere anche nel 2018 e di riuscire ad avvicinare altre aziende che credano nel progetto di cooperazione fra realtà non legate esclusivamente al territorio o al settore".

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori