Home / Tendenze / Tutto esaurito per il Viaggio nella Memoria fino a Caporetto

Tutto esaurito per il Viaggio nella Memoria fino a Caporetto

Dodicesima edizione per la Pro Loco di Fogliano. Appuntamento domenica 5 novembre

Tutto esaurito per il Viaggio nella Memoria fino a Caporetto

Anche la dodicesima edizione del ‘viaggio nella memoria’ da Redipuglia a Caporetto registra un tutto esaurito. Un viaggio che negli anni si è autoprodotto un’ottima pubblicità con il passa parola e con le promozioni dirette dalla Pro Loco di Fogliano Redipuglia, tanto che i partecipanti provengono dalle più svariate regioni d’Italia, con qualche decina anche di altri stati, tanto che l’organizzazione ha provveduto al un sistema di traduzione con audio guide. Quest’anno in particolare con l’evento celebrativo di Caporetto l’interesse è cresciuto, chiudendo il numero delle prenotazioni con largo anticipo.

Il viaggio, con l’ausilio del treno storico a vapore e convoglio d’epoca, sarà animato da oltre ottanta rievocatori scelti tra i gruppi più rappresentativi del settore Grande Guerra in Italia: la rievocazione ufficiale vedrà quale palcoscenico proprio l’impianto trincerato del Monte Kolovrat in territorio sloveno, diventato famoso a seguito della Battaglia di Caporetto.

Sono già iniziati gli allestimenti delle trincee grazie anche la collaborazione di Poti Miru di Caporetto: le trincee che si dividono in un ampio territorio della montagna e i camminamenti faranno da cornice mentre le salette ricovero incanteranno e lasceranno a bocca aperta i partecipanti al viaggio.

Il viaggio, previsto il 5 novembre, inizierà dal Museo multimediale di Redipuglia per arrivare alla Piazza Transalpina di Gorizia e lì passare il Confine di Stato per prendere il treno a Nova Gorica. Sosta a Santa Lucia d’Isonzo e proseguimento in pullman fino a Caporetto per le visite al Museo e all’ossario dove sarà deposta una corona di alloro. Tempo per il pranzo e proseguimento per lo spettacolo rievocativo sul Monte Kolovrat, quindi rientro a Caporetto per i saluti con la comunità locale, il tutto animato dai cori sloveni e, infine, rientro a Redipuglia riprendendo il treno. Novità di quest’anno sarà l’apposito vagone ristoro dove saranno presentati prodotti tipici dell’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia.

1 Commenti
briciopetra

Per chi fosse interessato, stiamo pubblicando on line, giorno per giorno, i diari di guerra di mio nonno, un bersagliere che ha partecipato alla ritirata di Caporetto.
www.idiaridiguerra.com

Economia

Sport

Spettacoli

Politica

Tendenze

Gusto

Viaggi

Salute

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori