Home / Viaggi / Notte romantica nei borghi del Friuli con la new entry Sappada

Notte romantica nei borghi del Friuli con la new entry Sappada

Notte romantica nei borghi del Friuli con la new entry Sappada

Salgono a undici quelli della regione che sabato 23 giugno faranno festa. Ecco il programma

Il solstizio d’estate 2018 sarà l’occasione per il ritorno di un’iniziativa speciale, La Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia, un’opportunità unica e originale per festeggiare l’arrivo dell’estate lasciandosi coinvolgere dalle sensazioni e dalle suggestioni che scaturiscono dalle peculiarità architettoniche, paesaggistiche ed enogastronomiche.

Sostenuta anche dalla Regione Friuli Venezia Giulia e Promoturismo FVG, La Notte Romantica è giunta alla terza edizione ed è un progetto che di anno in anno consolida una proposta particolare, quella di un “festival verticale”: un festival che non si sviluppa nel tempo, bensì nello spazio, in undici diverse località, contemporaneamente, affiancandosi a quanto organizzano in tutta Italia gli altri 260 borghi.
Un progetto che quest’anno si arricchisce di un nuovo luogo e di una nuova storia, quella di Sappada. Con il suo prezioso borgo antico assieme a Clauiano, Cordovado, Fagagna, Gradisca d’Isonzo, Poffabro, Polcenigo, Sesto al Reghena, Toppo, Valvasone e Venzone, è uno dei Borghi più belli in regione, un’altra piccola perla che quest’anno si aggiunge alle altre 10 del Friuli Venezia Giulia.

La Notte Romantica diventa così l’occasione speciale per scoprire o riscoprire questi borghi, per trovare o ritrovare le loro architetture antiche, gli ambienti paesaggistici unici, le piccole comunità dalle radici profonde e diventa anche l’occasione per festeggiare il nuovo solstizio d’estate con l’arte, la musica, il teatro e la danza, all’insegna della convivialità più autentica.
Ogni Borgo avrà una Notte Romantica diversa e coinvolgente: quella passionale della danza, espressa dalle vorticose tarante e pizziche, dal sensuale tango o dall’energetica performance dei wall-dancers; quella della musica che, con note immortali, ensemble straordinari, musicisti della nostra terra, spazia dal jazz allo swing, dalla musica popolare a quella classica o d’autore; quella del gioco del teatro, con proposte originali costruite per spazi speciali, spettacoli itineranti da seguire, performance ironiche e divertenti; o, infine, quella con giochi d’acqua, di musica e di fuoco che raccoglie e trasforma la tradizione dei fasti delle antiche regge.

A Fagagna il compito di aprire e chiudere il progetto con due appuntamenti musicali “made in FVG”: il 24 giugno, concerto all’alba con Paolo Forte e la sua fisarmonica nella suggestiva cornice del Castello di Fagagna, un viaggio musicale dalle terre friulane fino ai lontani deserti del Medioriente.

Il programma del 23 giugno spazierà tra appuntamenti e generi diversi così che ognuno possa scegliere la propria speciale Notte Romantica.
A Valvasone Arzene, la passione passa dalla musica popolare mediterranea esplorata con gusto moderno: dalla rumba spagnola al flamenco, dalla musica greca al manouche (con il Trio Manzana) fino al gran finale con pizzica e taranta proposta da uno dei gruppi più importanti a livello internazionale: Officina Zoè. Una band trascinante dal sound inconfondibile, ambasciatrice della pizzica nel mondo, capace di una sapiente alchimia tra tradizione e nuove composizioni musicali, che per l’occasione sarà accompagnata da una formidabile danzatrice di taranta, Maristella Martella.
Escursioni romantiche in notturna a Sappada con brindisi di mezzanotte sotto le stelle e uno spettacolo “Love & Fire” di acrobazie e giochi infuocati con il Duo Ma’mè, in Piazza Hoffe.
A Clauiano (Trivignano Udinese) lo spettacolo teatrale itinerante, nelle ville e nelle cantine vitivinicole, “Piacere e seduzione” di e con Luciano Roman, che racconterà di un Casanova intimista, tra gioco della seduzione e gioco di intrighi.
“Note immortali” sul belvedere sulla Valcolvera di Poffabro  (Frisanco) con l’ensemble Fadiesis, fisarmonica ed archi per un percorso coinvolgente che spazia senza soluzione di continuità tra diversi generi musicali: Morricone, Piazzolla, Rota, Mendelssohn e Brahms.
Atmosfera medievale con accampamento, riti e banchetto a Villa Toppo Wassermann di  Toppo di Travesio, con passeggiata romantica al Castello di Toppo.
Una notte di racconti romantici ispirata alla mitologia classica, alle leggende popolari e alla storia locale sarà quella a Gradisca d’Isonzo con lo spettacolo teatrale “La notte delle creature” a cura del Molino Rosenkranz.
L’Accademia d’Archi Arrigoni curerà invece il programma musicale che accompagna la cena romantica nel Parco del Palazzo del Capitano a Cordovado, alla quale seguirà, sempre in borgo castello, un omaggio alla bellezza femminile con l’elezione di Miss Cordovado, valida per Miss Italia 2018.
A Polcenigo la passione sarà quella della danza con due distinti appuntamenti: il tango con musica dal vivo di Eduardo Contizanetti & Tango Groove (e sarà possibile ballare la Milonga) e gli straordinari wall-dancers dell’Associazione Il Posto di Wanda Moretti, con un coinvolgente spettacolo di danza verticale lungo le austere pareti di Palazzo Fullini – Zaia. Anteprima – concerto giovedì 21 a Palazzo Salice – Scolari.
A Venzone si potrà assistere allo spettacolo – concerto “Abilitata”, di e con Giovanna Pezzetta, per la regia di Giuliana Musso. Leo Virgili al theremin.
E infine a Sesto al Reghena, una suggestiva cena nelle vie del centro storico a lume di candela, le incursioni musicali dei Cocktail Capers per scoprire o riscoprire luoghi e spazi del borgo e in piazza Castello le Fontane Danzanti, uno spettacolo di giochi d’acqua e di fuoco con musiche sincronizzate dal vivo attraverso una particolare tastiera musicale, suonata da Elisa Dominici, direttamente da Italia’s got talent.

In tutti i Borghi, aperitivi speciali, happy hours e cene romantiche, il concorso di pittura ex tempore en plein air con tema “…aspettando la Notte Romantica” (23 e 24 giugno) e il contest Facebook “il tuo scatto d’amore” (hashtag #notteromanticafvg #borgoromantico #borghibellifvg #borghiclic4).

“Crediamo nella forza della rete che abbiamo costruito negli anni – sottolinea Markus Maurmair, sindaco di Valvasone Arzene e coordinatore per il Friuli Venezia Giulia dei Borghi più belli d’Italia – e La Notte Romantica è la migliore vetrina delle nostre undici realtà, che rispondono in pieno al nuovo modo di pensare e di fare turismo, all’insegna delle esperienze autentiche, dei prodotti a chilometri zero, degli spettacoli realizzati appositamente per ciascun borgo, all’insegna della valorizzazione delle nostre unicità. Non solo e non tanto una tendenza turistica momentanea e alla moda, ma un circolo virtuoso tra i nostri tesori artistici, culturali ed enogastronomici, le amministrazioni comunali, le associazioni di volontariato  e le realtà ricettive e produttive dei nostri territori, che può rappresentare la chiave di volta del nostro sistema turistico almeno per i prossimi vent’anni.
Un modo di vedere che ha coinvolto e convinto anche la Regione Friuli Venezia Giulia, che ci ha assicurato il suo pieno sostegno e che ringraziamo per quanto ha fatto e vorrà fare”.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della rassegna il coordinatore regionale, dopo aver esposto le ragioni di un’esperienza di successo, ha reso noto ai presenti e anche all’assessore regionale Sergio Bini “quanto sta sperimentando la Regione Calabria – ha precisato Maurmair -  che ha deciso di premiare con uno speciale punteggio nei bandi sia per i progetti di valorizzazione territoriale che, aspetto ancora più importante, per le spese di investimento legate al recupero dei monumenti e dei centri storici dei borghi”.
L’Assessore Bini, dal canto suo, ha preso atto con soddisfazione di quanto la rete dei Borghi più belli d’Italia in Friuli Venezia Giulia sta realizzando a partire dal 2010, e ha voluto riconoscere a questi progetti la capacità di attrarre turisti che in realtà hanno una importante capacità di spesa, a vantaggio dell’economia regionale. “La Regione Friuli Venezia Giulia – ha concluso l’assessore Bini – è stata, è e sarà al fianco dei Borghi nella valorizzazione di realtà che tutti ci invidiano e nessuno potrà mai copiare, sia a livello paesaggistico e artistico, ma anche enogastronomico”.

Informazioni: www.borghibellifvg.it e la pagina Facebook I Borghi più belli d’Italia in Friuli Venezia Giulia

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori