Home / Viaggi / Sulla fermata del Trieste Airport sorgono i dubbi del Comitato Pendolari Alto Friuli

Sulla fermata del Trieste Airport sorgono i dubbi del Comitato Pendolari Alto Friuli

"Treni regionali più veloci ed economici delle Frecce" denunciano. Resta l'incognita voli

Sulla fermata del Trieste Airport sorgono i dubbi del Comitato Pendolari Alto Friuli

Non sono totalmente convinti delle potenzialità della nuova stazione ferroviaria del Trieste Airport i membri del Comitato Pendolari Alto Friuli, che in un comunicato ha denunciato come il servizio regionale di trasporto su rotaia si riveli più veloce ed economico di quello offerto dalle Frecce, che si fermano sei volte sulla linea Venezia Trieste, in particolare proprio nella stazione dell’Aeroporto, che rimane in ogni caso “la linea più lenta di tutto il Nord Italia”. Dall’Aeroporto a Trieste Centrale, secondo il comitato, si impiegano 29 minuti con le frecce a fronte dei 28 con un normale treno regionale, se non fosse che il costo del biglietto fluttua dai 15 ai 58 euro per il primo servizio mentre dai 4,05 ai 6,05 euro per il nostrano.

Rimane il fatto che nel 2003 la stazione di Ronchi dei Legionari Sud venne chiusa per la scarsità d’utenza, cosa che accadde anche a quella di Redipuglia a meno di un anno dall’apertura delle numerose cerimonie per il Centenario della Grande Guerra. Di fatto, però, quella di Ronchi Nord è ancora molto utilizzata sia da pendolari che da studenti, mentre il bacino di utenza per lo scalo del Trieste Airport sarà diverso.

Resta l’incognita del numero di voli, diminuito in questi giorni con la sospensione del vettore verso Genova, chiuso per mancanza di richieste, mentre ha subito una nuova modifica di orario quello per Roma, gestito da Alitalia, ritornato alle 7.05.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori