Home / Business / Business di maggio

Business di maggio

Business di maggio

Una regione, in termini di infrastrutture logistiche, al bivio. È la nostra, il Friuli Venezia Giulia, che da una posizione geopolitica ininfluente rischia di scendere a un ruolo del tutto irrilevante rispetto alle scelte di mobilità europea. L’avvertimento giunge da Emilio Terpin, presidente di Autovie Venete e in passato alla guida di Finest. Nell’ampia intervista rilasciata a Il Friuli Business nel numero di maggio 2011 affronta diversi temi, da quello delle infrastrutture appunto, fino ai motivi di un’alta conflittualità politica legata alla mancanza di decisionismo. Un mix che mette a rischio il futuro del Friuli Venezia Giulia.

Potenzialità inespresse caratterizzano il segmento alto del turismo locale. La vacanza di lusso accessibile avrebbe molte mete nella nostra regione, ma mancano strutture e, in alcuni casi, cultura dell’ospitalità. Il mercato, soprattutto del Nord Europa, cerca una simile offerta, che rischia di essere monopolizzata dalle località vicine al Friuli Venezia Giulia.

Approfonditi servizi su casi aziendali caratterizzano, come sempre, il nuovo numero del mensile economico, nei diversi settori dall’agroalimentare, all’industriale, dalla logistica ai servizi. Il riconfermato presidente del Collegio dei periti industriali della provincia di Udine, Paolo Paravano, denuncia la sofferenza di una categoria di professionisti alla base dell’intero sistema economico, ma annuncia anche l’alleanza con altre figure per giungere a un albo unico delle professioni tecniche.

Nell’autorevole rubrica di Gianpietro Benedetti si analizza la situazione macroeconomica, avvertendo di un pericolo che serpeggia nel tessuto imprenditoriale italiano: sempre più aziende internazionalizzano in maniera sproporzionata alle necessità, perché continuare a operare in Italia è difficile e costoso. Al contrario, gruppi esteri fanno shopping di aziende italiane, ma come prima cosa per ristrutturarle e ridimensionarle.
Alberto Felice De Toni, invece, tratteggia la figura di un altro importante imprenditore dell’industria friulana, Ruben Palazzetti, che ricorda come la strategia vincente sia quella che guarda a come sarà il mercato dopodomani.

Scarica gratuitamente il numero di MAGGIO del mensile

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori