Home / Cronaca / Aggredisce e minaccia il personale dell’azienda sanitaria

Aggredisce e minaccia il personale dell’azienda sanitaria

Arrestato un 29enne pakistano, che ieri ha seminato il panico negli uffici di via Vittorio Veneto a Gorizia

Aggredisce e minaccia il personale dell’azienda sanitaria

Si era recato negli uffici dell’Azienda sanitaria, in via Vittorio Veneto, a Gorizia, per sbrigare alcune pratiche. Ma, per futili motivi, il protagonista, un 29enne pakistano, ha avuto da ridire con due addette allo sportello.

Rimasto da solo con le dipendenti, ha dato in escandescenza. Brendendo una sedia, ha danneggiato due vetrate, per poi irrompere nell’ufficio, minacciando il personale. Un utente, entrato fortunatamente in quel momento, si è avvicinato all’uomo, bloccandolo e impedendo che si avvicinasse alle vittime.

Un equipaggio della Polizia di Stato, allertato dai presenti e prontamente giunto sul posto, ha definitivamente fermato l’aggressore, accompagnandolo in Questura, dove è stato arrestato per danneggiamento aggravato, violenza privata, tentate lesioni personali e interruzione di pubblico servizio. Ora è in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

2 Commenti
luca-DUCK

Magari non gli avevano riconosciuto lo status di rifugiato e allora per rimanere in Italia ci ha pensato come fare. Poi altri faranno lo stesso e mal che gli vada se ne torna sul Kashmir con quei 2000 euro della regione che gli basteranno per comprarsi uno yak e una capanna. Amen!

luca-DUCK

Solito iter! Gli danno alloggio, soldi, avvocati, corsi di formazione e li trattano come principi perche' stranieri e poi questi per un " non voler capire niente" di come ci si deve comportare in cambio (non han nessuno da ringraziare...tutto dovuto) per un nulla spaccano...! Meglio questo cmq del tarzan africano che a Pordenone aveva sfasciato macchine a iosa. Eppoi ne arriveranno altri e non capiranno lo stesso!

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori