Home / Cronaca / Banche Venete, pubblicato il decreto. Ma la commissione si divide

Banche Venete, pubblicato il decreto. Ma la commissione si divide

Le associazioni dei risparmiatori chiedono emendamenti per un Fondo d’indennizzo che non sia solo uno spot elettorale

Banche Venete, pubblicato il decreto. Ma la commissione si divide

Ieri è stato pubblicato il decreto attuativo della legge crescita, che include anche l’atteso Fondo d’indennizzo per i risparmiatori traditi delle Banche Venete. “Ma la proposta non è stata ancora convertito in legge”, sottolineano da Consumatori Attivi. “Poche volte si è assistita a una cosa simile, che va a sovvertire l'iter procedurale. A questo punto speriamo che arrivi presto la legge di conversione, ma con le attese modifiche che potranno garantire ai risparmiatori di avere uno strumento efficace”.

“Infatti – continua la presidente dell’associazione, Barbara Puschiasis - la Commissione Bilancio della Camera in queste ore sta esaminando gli emendamenti inizialmente accantonati e presentati dall'opposizione. Nella sostanza, chiedono un equo indennizzo, che possa essere anche pari al cento per cento di quanto perduto, dopo la pronuncia di un arbitro. Si tratta di una strada ulteriore che si chiediamo venga aggiunta al doppio binario già previsto e a cui anche la Commissaria Europea Vestager ha dato l'ok”.

“Gli altri emendamenti riguardano il fatto che l'indennizzo del 30% venga considerato quale acconto e che il calcolo sia fatto tenendo in considerazione il prezzo pagato per l'acquisto delle azioni, oltre agli oneri fiscali, ma anche gli interessi legali e la rivalutazione monetaria maturati”, spiega ancora Puschiasis. “Questa è un'occasione da non perdere. Assegnare un'elemosina a chi ha acquistato nel tempo le azioni purtroppo non risolverà i problemi ma anzi getterà ancora di più nello sconforto e nella difficoltà molti anziani, che vedevano nell’investimento un salvadanaio per la vecchiaia. Chiediamo quindi al Governo un atto di responsabilità e di coraggio”.

1 Commenti
infoarmando47@gmail.com

Ma allora le promesse del Governo erano tutte balle ??

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori