Home / Cronaca / Bullismo: la famiglia distrutta dal dolore

Bullismo: la famiglia distrutta dal dolore

I genitori della ragazzina che ha tentato il suicidio ieri, a Pordenone, perché vittima di vessazioni e prese in giro dei compagni di scuola hanno nominato un legale e chiedono riservatezza per tutelare la figlia

Bullismo: la famiglia distrutta dal dolore

Sta meglio la ragazzina di 12 anni che ieri, a Pordenone, ha tentato il suicidio gettandosi dalla finestra della camera da letto. La dodicenne ha spiegato in due lettere indirizzate ai genitori e ai compagni di classe di essere stata vittima di bullismo a scuola e di aver maturato la dolorosa intenzione di farla finita a causa del malessere vissuto a scuola e in classe.
Nel pomeriggio di ieri, dopo un primo ricovero a Pordenone, la ragazzina è stata trasferita all'ospedale di Udine, dove è stata accolta nel reparto di terapia intensiva.
La famiglia, straziata dal dolore, ha dichiarato che nulla sapeva del malessere della figlia. La madre ha parlato di generiche difficoltà con i compagni di classe, cosa assai comune per una ragazza di quell'età. Anche il padre della giovane ha espresso tutto il dolore e lo sgomento per un fatto imprevedibile e così drammatico.

La famiglia ha nominato un legale. Nel frattempo i genitori della dodicenne hanno espresso la volontà di tutelare la figlia, specie ora che il caso è balzato anche agli onori delle cronache nazionali.

Articoli correlati
0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori