Home / Cronaca / Calci e pugni alla compagna, segregata in casa

Calci e pugni alla compagna, segregata in casa

In carcere un 36enne di Trieste che ha picchiato la donna, chiudendola a chiave nell'appartamento

Calci e pugni alla compagna, segregata in casa

Maltrattamenti ripetuti nei confronti della compagna, aggravati dall’accusa di sequestro di persona. Sono queste le accuse a carico di un 36enne di Trieste, arrestato in flagranza dai Carabinieri di Scorcola.

L’uomo, al culmine di una lite, ha preso a calci e pugni la donna, per poi chiuderla a chiave in casa. La compagna ha provato a scappare, ma è stata raggiunta sul pianerottolo del condomionio, dove l’uomo ha continuato a picchiarla, fino all’arrivo dei militari, allertati dai vicini di casa della coppia.

I Carabinieri hanno immediatamente riconosciuto i segni della violenza e hanno chiesto l’intervento del personale sanitario, che ha accompagnato la donna all’ospedale di Cattinara, dove ha trascorso la notte in osservazione.

Le indagini hanno fatto emergere una tragica storia di precedenti abusi, che la donna non aveva mai avuto il coraggio di denunciare.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori