Home / Cronaca / Chiuso per prostituzione un centro massaggi a Venzone

Chiuso per prostituzione un centro massaggi a Venzone

Chiuso per prostituzione un centro massaggi a Venzone

Documentata una situazione di degrado ambientale, data dalla presenza di rifiuti urbani speciali abbandonati all'esterno dello stabile, nonché gravi e carenti condizioni igienico–sanitarie

Controlli della Polizia di stato nel centro massaggi “Tuina Shangai” di Venzone. Le verifiche sono state effettuate venerdì 8 marzo e hanno portato il commissario straordinario di Venzone, Daniele Damele, a chiedere con un'ordinanza l'immediata cessazione dell'esercizio. La Questura di Udine, invece, sta valutando l’adozione di ulteriori provvedimenti.

Il controllo operato da personale del Commissariato di Tolmezzo, con il supporto della Squadra della Polizia Amministrativa della Questura di Udine e l'ausilio dei tecnici dell’ASL n. 3 alto Friuli e del Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri ha riscontrato numerosi elementi che fanno presumere l’attività di esercizio della prostituzione.

Ma le verifiche hanno portato a documentare una situazione di notevole degrado ambientale, data dalla presenza di rifiuti urbani speciali abbandonati all'esterno dello stabile, nonché gravi e carenti condizioni igienico – sanitarie connesse all’illuminazione, all’areazione e alle pessime condizioni di pulizia e sanificazione. In generale il centro massaggi presentava ambienti insalubri e criticità dovute alle pessime condizioni degli impianti elettrici e di riscaldamento.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori