Home / Cronaca / Dalle garitte di vedetta alle pensiline per il bus

Dalle garitte di vedetta alle pensiline per il bus

Il sindaco di Pontebba, Ivan Buzzi, ha presentato un progetto

Dalle garitte di vedetta alle pensiline per il bus

100 anni il confine fra Italia e Austria si trovava proprio qui all’altezza del torrente Pontebbana dove di quella barriera rimangono i due cippi a presente e futura memoria.

Due comuni: Pontebba (Italia-Provincia del Friuli) e Pontafel (Austria Ungheria-Carinzia). Una barriera antica che risale all'epoca veneziana, spartitraffico soprattutto culturale tra la Val Canale (di lingua slovena e tedesca) e le altre valli friulane.

Per decenni la Val Canale ricadde nella giurisdizione del vescovo di Bamberga (Baviera). Il Canal del Ferro insisteva nell'area italiana, coi feudi patriarcali dell'Abbazia di Moggio Udinese prima e con la Carnia di amministrazione veneziana poi. Per i quattro secoli del dominio della Serenissima, il confine si trovava proprio qui a Pontebba. E ora a 100 anni di distanza, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ivan Buzzi ha già un progetto per ricostruire le garritte sia sull’ex territorio austriaco che su quello italiano. Un progetto che dovrebbe prendere corpo a breve e in quelle strutture che non saranno più occupate da soldati armati ma dagli studenti che prenderanno l’autobus, infatti il progetto prevede la realizzazione di una pensilina che proteggerà gli utenti dei mezzi pubblici dalle intemperie. Un’iniziativa per non dimenticare la storia mettendo a disposizione della popolazione una utile infrastruttura.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori