Home / Cronaca / Degrado in zona stazione a Udine: ripulita via Cernaia

Degrado in zona stazione a Udine: ripulita via Cernaia

Chiusa al pubblico e bonificata la scala Ermacora e Fortunato, noto punto di ritrovo per spacciatori e consumatori di eroina, come dimostra la presenza tra i rifiuti di siringhe e strisce di carta stagnola annerite

Degrado in zona stazione a Udine: ripulita via Cernaia

“Oggi abbiamo compiuto un nuovo e importante passo verso il ritorno alla normalità della città di Udine, diventata negli anni una vera e propria giungla fatta di spaccio, prostituzione e criminalità. Questa mattina infatti, assieme alla Polizia di Prossimità, abbiamo finalmente chiuso e ripulito scala Ermacora e Fortunato, che collega via Cernaia al cavalcavia che immette in viale Palmanova, diventata un punto di ritrovo per spacciatori e consumatori di eroina, come dimostra la presenza tra i rifiuti di siringhe e strisce di carta stagnola annerite dalla fiamma dell’accendino. Ma evidentemente i frequentatori della scalinata si intrattengono anche in altri modi, considerando i molti preservativi usati abbandonati sui gradini”. Lo ha dichiarato l’assessore alla sicurezza del Comune di Udine Alessandro Ciani, intervenuto in loco, a pochi giorni dal primo sopralluogo, per chiudere l’accesso alla scala.

“I cittadini di Udine non possono rimanere ostaggi di spacciatori, consumatori di eroina e prostitute ed è per questo che da parte di questa Giunta non c’è e non ci sarà alcuna tolleranza nei confronti di chi decide di vivere al di fuori delle regole della convivenza civile stabilite dalla legge. Ringrazio quindi tutti i cittadini della zona che mi hanno segnalato questa situazione inaccettabile e rivolgo un appello a chiunque assista in futuro a scene o situazioni del genere: contattatemi, sono a vostra disposizione. E considerando le tantissime richieste di intervento, le segnalazioni e i ringraziamenti per quanto stiamo facendo, posso dire che i cittadini hanno capito che questa Giunta è dalla loro parte”.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori