Home / Cronaca / Maltempo nel Pordenonese: famiglie sfollate a Prata. Domani scuole aperte a Pordenone. Chiuse a Claut

Maltempo nel Pordenonese: famiglie sfollate a Prata. Domani scuole aperte a Pordenone. Chiuse a Claut

In Valcellina, oltre ai black out elettrici, le altre criticità riguardano l'erogazione del gas e i collegamenti telefonici

Maltempo nel Pordenonese: famiglie sfollate a Prata. Domani scuole aperte a Pordenone. Chiuse a Claut

Anche nel Pordenonese non si attenuano le criticità legate all'ondata di maltempo. Al lavoro, sul territorio Volontari della Protezione civile del Fvg, Vigili del fuoco e personale tecnico per il ripristino dei collegamenti elettrici laddove si sono verificati black out. Sono infatti circa 3mila le famiglie rimaste senza corrente elettrica ieri sera nel Pordenonese. Una situazione drammatica, specie in Valcellina, dove sono una ventina le case scoperchiate e la piena del torrente Meduna ha fatto chiudere una ventina di strade. Nella notte la centrale dei Vigili del fuoco di Pordenone ha ricevuto 178 chiamate dirottate dal servizio del Nue112.
Al blackout delle linee elettriche, in Valcellina le altre criticità riguardano l'erogazione del gas e i collegamenti telefonici.

Difficile la situazione in alcuni comuni che sono rimasti isolati. Nelle foto che il campione olimpico Daniele Molmenti ha postato sul suo profilo Facebook, si vede bene la situazione della viabilità delle strade che collegano a Claut.

I Vigili del fuoco hanno attivato un presidio permanente a Claut, isolata a sud a causa delle esondazioni, e raggiungibile soltanto dalla provincia di Belluno, dopo un percorso di circa 100 chilometri e due ore di strada.
Fortunatamente non ci sono persone ferite e tutte le zone sono presidiate dalle forze dell'ordine.
Da segnalare che è tracimato il fiume Meduna tra Pordenone, Azzano Decimo, Pasiano e Prata, dove una decina di famiglie è stata fatta evacuare per precauzione.

A Pordenone scuole aperte
Mercoledì 31 ottobre le scuole del Comune di Pordenone, di ogni ordine e grado, dall'asilo nido alle superiori, saranno regolarmente aperte visto lo stabilizzarsi delle condizioni meteorologiche.
L'esondazione del Meduna ha colpito la zona di Villanova Bassa. L'esondazione del Noncello ha reso obbligatoria la chiusura di alcune vie.

Nella notte è stato chiuso il ponte di Adamo ed Eva e non può essere attraversato. Il livello del fiume Meduna misurato a Pordenone a Ponte Meduna alle 6 di questa mattina è pari a 21,75, in diminuzione, e supera il livello di primo presidio (21,00 m). Il fiume Noncello, a Pordenone, ha invece superato il livello di 2° presidio 7,00 m alle 6; alle 8.30 misurava 7,57 metri; alle 9 ha raggiunto 7,67 metri, saliti a 7,75 alle 9.30, a 7,83 alle 10, 7,99 alle 12.

In aumento il numero di strade chiuse, a Pordenone: via del Bosco, via Codafora, via Comugne, via Frazione Villanova, via Levade, via Martiri Concordiesi, vicolo del Molino, via del Passo, via Revedole, via San Marco, via del Seminario, via Villanova di Sotto, via G. di Vittorio e via Zorutti.
Chiusi anche i parcheggi Riviersa e il Marcolin nelle prime quattro file, poiché le file 1 e 2 sono allagate.

Situazione critica anche a Prata dove sono state chiuse via Pordenone, dall'altezza del ponte sul rio Sentiron e  Pont de Fero.
A Porcia la viabilità ha subito interruzioni lungo la Strada provinciale 49 che porta a Prata e la Provinciale 25 che collega Brugnera a Tamai. Chiuse le vie Rustighel e  Portorico.
Criticità si segnalano anche a Cimolais, in località Siegia e Pre De Cecio, ma anche in tutta la zona golenale a Ruoia e si teme un possibile accrescimento della portata del torrente Cimoliana.
Nella notte sono state soccorse tre famiglie per allagamenti. Situazione difficile anche in comune di Claut e di Erto Casso dove la nottata è trascorsa senza luce e telefoni mentre i soccorsi sono stati ritardati dal blocco stradale dall'esondazione del Varma. Intere borgate risultano isolate.

A Claut scuole chiuse anche domani
L'allerta meteo è scesa da rossa ad arancione, di conseguenza si è passati da uno stato di allarme a uno stato di preallarme fino alle 23:55 di questa sera. La corrente elettrica potrebbe essere riattivata nel pomeriggio. Le scuole di Claut resteranno chiuse anche domani.

PER REALE NECESSITA’ E SITUAZIONI CRITICHE contattare protezione civile Comune Pordenone 0434 392 290 o 0434 55 19 28.

Articoli correlati
0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori