Home / Cronaca / Maltempo: approvato lo Stato di emergenza nazionale

Maltempo: approvato lo Stato di emergenza nazionale

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera alle richieste arrivate dal Fvg e da altre 10 regioni. Stanziati 250 milioni

Maltempo: approvato lo Stato di emergenza nazionale

Il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per il Friuli Venezia Giulia e le altre 10 amministrazioni che hanno dovuto far fronte all’ondata di maltempo, ovvero Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto e le Province autonome di Trento e Bolzano. Sulla base di una prima quantificazione dei fabbisogni relativi esclusivamente alla più stretta emergenza, è stata stanziata la somma di 53,5 milioni di euro, a valere sul Fondo per le emergenze nazionali, per consentire gli immediati interventi di ripristino della viabilità e il completamento delle operazioni di soccorso e pronto intervento. Nei prossimi giorni, a tali risorse, si aggiungeranno altri 200 milioni di euro, che saranno stanziati in via amministrativa per un ulteriore primo intervento di emergenza, in attesa della definitiva quantificazione dei danni.

Nel frattempo, continua anche la mobilitazione popolare. Sono attivi gli sms solidali voluti dal Dipartimento nazionale di Protezione civile tramite il numero 45500. Gli operatori che hanno aderito sono Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Coopitalia. Hanno inoltre aderito Postemobile (da rete mobile 2 euro e da fissa 5 euro), Convergenze (solo rete fissa) e Iliad (dal 5 novembre solo su mobile).

Anche la Protezione civile regionale è scesa direttamente in campo, attraverso un conto corrente sul quale far confluire le donazioni da destinare alle popolazioni colpite dal maltempo, soprattutto in Carnia e nei comuni del Pordenonese. Sono già oltre 6mila gli euro raccolti. I versamenti vanno effettuati sul conto corrente bancario della Protezione civile: IBAN: IT47 W 02008 02230 000003120964, attivo presso Unicredit Banca SpA, intestato a Tesoreria del Fondo regionale per la protezione civile, con causale: “Subito al lavoro nelle aree colpite dall’alluvione 2018 in FVG".

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori