Home / Cronaca / No ai compiti per le vacanze di Natale

No ai compiti per le vacanze di Natale

Dopo l’annuncio del ministro Bussetti, le scuole regionali attendono di leggere la circolare del Miur

No ai compiti per le vacanze di Natale

Il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti a ‘Un giorno da pecora’ su Radio1 ha annunciato: “Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole a un momento di riposo degli studenti e delle famiglie, affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze”. Dichiarazione che ha immediatamente fatto discutere, tra favorevoli e contrari all’impegno dei ragazzi durante il periodo natalizio.

Abbiamo sentito il parere di Teresa Tassan Viol, presidente regionale dell'Associazione nazionale presidi. “La circolare ministeriale (annunciata da Bussetti, ndr) non è ancora arrivata. Attendiamo, quindi, di poter leggere quanto il Ministro intende suggerire alle scuole”.

“Nel merito, comunque, credo sia una buona regola usare il buon senso, evitando gli eccessi. Sarebbe sbagliato caricare in modo sproporzionato i ragazzi, anche perché questo potrebbe ottenere un effetto controproducente”, spiega Tassan Viol. “Ma un po’ di esercizio per consolidare quanto appreso in classe credo sia una buona prassi. L’importante è che i compiti assegnati siano tali per cui i ragazzi siano in grado di farli da soli, in autonomia, senza obbligare anche le famiglie a un surplus di lavoro di assistenza”.

Il Ministro suggerisce anche altre occasioni per imparare, come andare a vedere una mostra, ma anche leggere un libro…. “Una giusta dose di compiti”, chiosa Tassan Viol, “è sicuramente compatibile anche con queste attività, sicuramente utili per la formazione”.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori