Home / Cronaca / Pordenone, ancora sanzioni per i 'furbetti' dei rifiuti

Pordenone, ancora sanzioni per i 'furbetti' dei rifiuti

Continua la crociata contro la “maleducazione civica” da parte della Polizia Municipale

Pordenone, ancora sanzioni per i \u0027furbetti\u0027 dei rifiuti

A Pordenone continua la battaglia contro i furbetti dei 'rifiuti'. Questa settimana sono stati scoperti altri due casi, in via volt de Querini. Preziose le immagini scaricate dagli apparecchi in dotazione alla Polizia locale. I “maleducati” sono arrivati con l'auto e hanno scaricato le immondizie.

E’ stato così pizzicato un rumeno, residente a Pasiano, mentre lasciava a terra un sacco nero tra i cassonetti per plastica e carta. Il secondo episodio ha per protagonista una donna, pordenonese, che scarica un imballo di cartone a lato del cassonetto della plastica. Questi conferimenti irregolari si sommano a quelli immortalati a giugno.

Dall'inizio di luglio, invece, l'ufficio decoro e ambiente della Municipale ha individuato altre due “turiste” dei rifiuti. Si tratta di due donne, una di origine russa e una di origine cubana, entrambe residenti ad Aviano. In questo caso i sacchi con il loro rifiuti non differenziati, appositamente ispezionati dagli addetti alla vigilanza ecologica, sono stati trovati in via Consorziale e in via Vial d’Aviano. Per le due donne la sanzione è stata di 166 euro per mancata esecuzione della raccolta differenziata da parte di residenti in altri comuni.

Un terzo episodio in via Pirandello, dove un uomo di nazionalità marocchina, residente a Pordenone, ha gettato la carta nel cassonetto del secco. Per lui la sanzione è stata di 50 euro. Da questa primavera, sono circa una trentina le multe comminate dagli agenti del Corpo intercomunale di Pordenone-Cordenons.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori