Home / Cronaca / Visita in cacere per Antonio Consalvo

Visita in cacere per Antonio Consalvo

Una donna, che ha letto del suo caso online, ha incontrato il 33enne pordenonese, da 10 mesi recluso in Sri Lanka

Visita in cacere per Antonio Consalvo

Nuovi particolari sul caso di Antonio Consalvo, il pordenonese rinchiuso in carcere in Sri Lanka da 10 mesi. Al 33enne è andata a fare visita una signora residente in quel Paese, che ha vissuto per anni in Sicilia ed è venuta a conoscenza della sua storia dai media.

La donna ha portato al giovane qualcosa da mangiare. Lui l’ha ringraziata e le ha chiesto detergenti per la pulizia personale e un cuscino, anche se il regolamento del carcere vieta di farne entrare uno in cella.

La donna si è messa subito in contatto con la madre di Antonio, Lucia Catania, raccontando dell’incontro e spiegando che il figlio "è sciupato e preoccupato perché da tempo sente dire che la scarcerazione è vicina".

Parole che hanno stretto il cuore della mamma, la quale è pronta ad affrontare il viaggio per vedere il figlio se, a breve, non ci saranno novità sul rilascio o su un processo.

0 Commenti

IL CONCORSO

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori