Home / Cronaca / Weekend di cantieri in notturna sull'A4

Weekend di cantieri in notturna sull'A4

Dalle 21 di sabato 18 alle 12 di domenica 19, chiuso il tratto tra i nodi di Portogruaro e Palmanova

Weekend di cantieri in notturna sull\u0027A4

Sette cavalcavia già rifatti su nove in programma. Con il varo del manufatto della strada comunale Porpetto – Castello, in programma questo fine settimana, la terza corsia dell'A4, nel terzo lotto (Gonars – Ponte del Tagliamento) fa un ulteriore passo avanti verso la conclusione dell’opera.

Ma questa non sarà l’unica infrastruttura a essere interessata dai lavori sull’autostrada nella notte fra sabato e domenica. In programma, nonostante le previsioni meteo poco favorevoli, c’è una nutrita serie di interventi nel secondo, nel terzo e nel quarto lotto che richiederanno la chiusura del tratto compreso tra l’allacciamento A4/A28 (Nodo di Portogruaro) e l’allacciamento A4/A23 (Nodo Palmanova) in entrambe le direzioni di marcia tra le 21 di sabato 18 e le 12 di domenica 19 maggio.

Chiusa l’entrata di Portogruaro in direzione Trieste-Udine. Chiuse le entrate di Latisana e San Giorgio di Nogaro in entrambe le direzioni. Chiusa l’entrata di Palmanova direzione Venezia, aperta in direzione Udine e Trieste. Dalle 18 di sabato 18 maggio alle 12 di domenica 19 maggio saranno chiuse anche le Aree di Servizio di "Fratta Sud", "Fratta Nord", "Gonars Sud" e "Gonars Nord".

Terzo lotto (Alvisopoli-Gonars)  – la pianificazione degli interventi, in questo cantiere prevede anche la deviazione del traffico su un nuovo sedime autostradale in un tratto di due chilometri tra San Giorgio e Latisana in direzione Venezia e il varo di una struttura metallica di sostegno per pannelli a messaggio variabile. Allo stato attuale, nel terzo lotto sono stati demoliti otto cavalcavia (manca all’appello solamente lo svincolo di San Giorgio di Nogaro) e varati sei: Case Padovane (aperto al traffico), Modeano  (aperto), Valderie (varato l’impalcato metallico), Pampaluna – Corgnolo (aperto), Palmanova – San Giorgio (aperto), Porpetto – Corgnolo (da collaudare), e per l’appunto il Porpetto – Castello che verrà varato tra sabato e domenica notte. All’interno dei lavori per la costruzione dello svincolo di San Giorgio resta ancora da varare il cavalcavia Zavattina. All’inizio della settimana è stato aperto al traffico, nel quarto lotto (Gonars – Palmanova), il cavalcavia che collega Fauglis a Bagnaria Arsa sull’ex provinciale Ungarica, opera che, come tutte le altre, non avrà più alcuna limitazione di peso del traffico di mezzi pesanti.

Secondo lotto (San Donà di Piave Alvisopoli) primo sub lotto (Alvisopoli Portograuro) - con la chiusura prevista nel fine settimana si procederà alla demolizione del cavalcavia Teglio – Gorgo. Si tratta del secondo manufatto interessato da questo tipo di lavori nel primo sub lotto del secondo lotto dopo la demolizione del cavalcavia Casermette in comune di Fossalta di Portogruaro avvenuto un mese fa. Il primo sub lotto del secondo lotto comprende un tratto di circa 8,5 km, compreso nei comuni di Portogruaro, Teglio Veneto e Fossalta di Portogruaro e include anche i lavori di realizzazione del canale di gronda “Fosson – Loncon”, situato nei comuni di San Stino di Livenza e Annone Veneto. L’opera principale del primo sub lotto del secondo lotto sarà il rifacimento del nodo di Portogruaro, che collega l’autostrada A4 con l’autostrada A28. Verranno demoliti e rifatti 5 sottopassi, di cui uno ciclopedonale, 5 cavalcavia e 3 ponti. Inoltre saranno realizzati altri due sottopassi ex novo. Verranno adeguate anche le corsie di accelerazione e decelerazione delle aree di servizio di Fratta Nord e Sud. Oltre all’utilizzo di pavimentazioni drenanti fonoassorbenti, sono state previste barriere antirumore di altezza variabile tra i 3 e i 5 metri.

Quarto lotto – primo sub lotto (Gonars-Palmanova). In questo tratto le attività in programma riguardano interventi sulle rampe di accesso all’area di servizio di Gonars Sud, la messa in sicurezza di una rete di media tensione a Gonars nord e l’allestimento dei sensori, indispensabili per eseguire la prova di carico, sul manufatto del nodo di Palmanova.

0 Commenti

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori