Home / Cultura / 20 anni di pordenonelegge a Parigi

20 anni di pordenonelegge a Parigi

Countdown per la festa del libro 2019, con un evento culturale dedicato al futuro della conoscenza

20 anni di pordenonelegge a Parigi

Parigi e ritorno: è scattato nella capitale francese il conto alla rovescia per la 20esima edizione di pordenonelegge, la Festa del Libro con gli Autori in programma dal 18 al 22 settembre. Lo ha siglato un incontro su temi chiave per la riflessione culturale del nostro tempo, dedicato al “Futuro della conoscenza”: un evento promosso dall’Istituto Italiano di Cultura a Parigi, con due realtà che da tempo dialogano e collaborano per la promozione della lettura e della conoscenza, Crédit Agricole Friuladria e Fondazione Pordenonelegge.

Parigi ha dunque accolto un evento di alto profilo culturale sul futuro della conoscenza, affidato al confronto fra due grandi filosofi del nostro tempo, Umberto Curi e Frédéric Worms. Negli anni a venire come cambierà la trasmissione della cultura? È giusto immaginare una conoscenza senza limiti? Come articolare etica e conoscenza? Intorno a questi interrogativi hanno conversato i protagonisti, sottolineando che solo coniugando passato e presente, e riassegnando centralità alla conoscenza, possiamo abitare la realtà e darci una possibilità di cambiarla in meglio.

Un incontro estremamente partecipato, primo e prestigioso step, in vista delle prossime tappe di collaborazione che guideranno verso la 20esima edizione di pordenonelegge: lo hanno evidenziato proprio ieri a Parigi, con il Direttore dell’Istituto di Cultura Fabio Gambaro, il Responsabile Strategia e Comunicazione della Banque de Proximité à l’International di Crédit Agricole SA. Fabrice Ferrero insieme al curatore di pordenonelegge Alberto Garlini. Crédit Agricole rappresenta un vero e proprio trait d’union tra Italia e Francia, non solo come realtà bancaria e finanziaria fra le più solide e performanti del mercato: sin dalla prima edizione è stata partner sensibile della Festa del Libro, supportando iniziative che nel corso degli anni sono cresciute e si sono consolidate anche grazie a questo sostegno, a testimonianza di come la conoscenza possa far germogliare un territorio, promuoverne le peculiarità e renderlo fertile anche per nuove idee imprenditoriali e nuove prospettive occupazionali.

Il prossimo appuntamento è adesso con l’attesa proclamazione del vincitore del Premio internazionale Crédit Agricole FriulAdria “La storia in un romanzo”, che nel tempo ha premiato autori di fama mondiale come Umberto Eco, Art Spiegelman, Robert Harris, Arturo Perez Reverte, Ian McEwan, Martin Amis, Emmanuel Carrère, Javier Cercas e Wole Soyinka. Il nome del vincitore 2019 sarà svelato a breve, nei giorni che precedono la presentazione del cartellone della 20esima edizione di pordenonelegge, in programma giovedì 11 luglio a Palazzo Badini. Info www.pordenonelegge.it

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori