Home / Cultura / A Trieste, una mostra per raccontare la storia degli scout

A Trieste, una mostra per raccontare la storia degli scout

Poste Italiane inaugura l'esposizione, dedicata allo scautismo triestino, storicamente il più importante dopo quello di Vienna

A Trieste, una mostra per raccontare la storia degli scout

Poste Italiane, in collaborazione con il Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa di Trieste, inaugura una mostra per raccontare lo Scautismo triestino, storicamente il più importante dopo quello di Vienna.

Fotografie, cartoline e francobolli tematici di Fabio Ferluga aiuteranno i visitatori nella ricostruzione delle origini del movimento giovanile istituito nel 1907 dal generale inglese Robert Baden Powell, convinto che il contatto con la natura e il volontariato verso il prossimo potessero essere le basi di una sana educazione. Sulla scia di questa importante associazione internazionale furono istituiti a Trieste, subito dopo la fine della prima guerra mondiale, i nuovi reparti di Giovani Esploratori, con la collaborazione di alcuni triestini già ufficiali dell’esercito italiano.

La prima esperienza italiana di scautismo risale al 1915 quando, il cavalier Egon von Lund, nobile austriaco di origine danese giunto da Vienna, decidese di fondare il Corpo scout marinaro di Trieste ovvero la “See Skaut Schule Triest”. La mostra racconta anche l’operato dei SSST e di come questi giovani ragazzi abbiano operato durante la prima guerra mondiale, in connessione con il servizio postale militare italiano nello smistamento, gestione e consegna della corrispondenza militare da e per i reparti del Regio Esercito Italiano impiegati durante il conflitto.

L’esposizione sarà aperta fino a sabato 4 maggio, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il sabato fino 12.30.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori