Home / Cultura / Eleonora De Nardis apre 'Punti di contatto'

Eleonora De Nardis apre 'Punti di contatto'

Con il suo 'Sei mia. Un amore violento' ha dato il via alla terza edizione della rassegna di Ronchi dei Legionari

Eleonora De Nardis apre \u0027Punti di contatto\u0027

È incominciata martedì 6 novembre a Ronchi la terza edizione della rassegna Punti di Contatto, "una cornice che vuole porre in contatto diverse esperienze per costruire un dibattito che vada al di là degli incontri organizzati" ha spiegato Cristina Visintini, vicepresidente di Leali delle Notizie. Ospite della prima serata è stata la giornalista e scrittrice Eleonora De Nardis che ha presentato il suo romanzo “Sei mia. Un amore violento” (Bordeaux edizioni), che ha la particolarità di essere scritto sotto forma di diario, come ha ricordato l’autrice durante il suo intervento, e di raccontare una storia che parte dalla sua esperienza personale. "Però – ha precisato Eleonora – la vicenda narrata non riguarda una sola donna, riguarda ogni donna, è un’esperienza che può purtroppo toccare ognuna di noi".

"Non c’è una tipologia definita di donna che può essere vittima della violenza di un uomo" ha voluto specificare Carmelina Calivà dell’Associazione “Da donna a donna”, ricordando infine come sia spesso difficile che una riesca a emanciparsi dal compagno o dal marito. "Ci sono dei vincoli che difficilmente una persona riesce ad affrontare, vincoli di carattere sociale ed economico, ma anche l’aspetto emotivo è da tenere in considerazione" ha concluso la relatrice.

L’avvocato Fabio Gasparini, legale della famiglia di Nadia Orlando, la ragazza uccisa dall’ex fidanzato nell’estate del 2017, ha invece ricostruito la triste vicenda spiegando inoltre le ragioni per cui l’uomo è attualmente agli arresti domiciliari pur essendo stato condannato in primo grado. Non solo, Gasparini ha invitato il pubblico a riflettere su come "spesso gli uomini si accaniscano in maniera spropositata contro donne su cui non riescono più ad avere il controllo".

Una serata intensa ricca di spunti per possibili futuri incontri e discussioni e che ha condotto il pubblico presente all’interno dell’ampio tema della violenza sulle donne, grazie alla professionalità e alla capacità dei relatori di parlare di un argomento complesso e quanto mai attuale. Ora, appuntamento a martedì 13 con la corrispondente di guerra Barbara Schiavulli che presenterà “Quando muoio lo dico. Storie di ordinario estremismo” alle 20.30 sempre nell’Auditorium Comunale di Ronchi dei Legionari.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori