Home / Cultura / Incontri in libreria

Incontri in libreria

Alla Moderna Udinese tre appuntamenti da non perdere

Incontri in libreria

Questa settimana riprendono le presentazioni alla Libreria Moderna Udinese, e si comincia con tre appuntamenti.

Il primo, che è dunque anche il primo dell'anno, è fissato per giovedì 17 gennaio alle ore 18: Stefano Corbetta presenta il suo "Sonno bianco" (Hacca Edizioni, 2018)) con Anna Vallerugo.
Venerdì 18, alle ore 19:00, è la volta di Giuseppina La Delfa, che porta la sua storia raccontata in "Peccato che non avremo mai figli" (Aut Aut Edizioni): la storia cioè di due donne che si scoprono innamorate negli anni '80 e che si battono per realizzare la propria libertà. L'incontro è organizzato in collaborazione con Lune – Lesbiche del Nord Est.
E concludiamo in grande sabato 19, sempre alle 19:00, con l'attesissimo Arto Paasilinna Memorial Tour: da un'idea di Iperborea Casa Editrice e Valerio Millefoglie, sarà l'occasione per ricordare lo scrittore recentemente scomparso, ma tuttora presente nel cuore di molti. Un reading fatto di voci registrate, frammenti musicali, letture e ricordi, in cui le trame dei libri di Paasilinna si intrecceranno alle vite dei lettori, che condivideranno con noi la loro passione.
Tutti gli incontri sono liberi e gratuiti, fino ad esaurimento dei posti. Per info o prenotazioni telefonare allo 0432/504284 o scrivere a libreria@libreriamoderna.it

Giovedì 17 gennaio
Ore 18:00
Presentazione di "Sonno bianco" (Hacca Edizioni, 2018), di Stefano Corbetta.
L'autore ne parla con Anna Vallerugo.
Emma e Bianca sono identiche, nel viso e nel corpo. Inseparabili. Finché un terribile incidente le divide e costringe Bianca in un letto di ospedale, dentro una bolla fatta di silenzio e attesa. Emma sarà allora costretta a crescere intrappolata nel sonno della sorella: ora la sua vita è soltanto il riflesso di quegli occhi spenti, un mondo fatto di sogni monchi e intenti non realizzati. Ormai adolescente, il teatro, la storia d’amore con il suo insegnante di recitazione e un piccolo pianista virtuoso, figlio dei vicini, non bastano più a rendere normale la sua esistenza. Perché a ricordarle la colpa, ci sono sua madre, che annientata dal dolore si è rifugiata nella solitudine della sua stanza per proteggere un segreto, e un padre che a fatica prova a preservare i fragili equilibri rimasti. Solo le note di Beethoven e Chopin, portate da un ragazzo gentile e attento, sembrano riempire quel vuoto in cui Emma sta scomparendo. Ma mentre un nuovo metodo di indagine scientifica cerca di aprire un varco nel sonno di Bianca, c’è chi a quella speranza ha deciso di opporre una resa. In una sostituzione di silenzi e congedi, ognuno si
troverà a dover fare i conti con i propri rimorsi, e così tentare un nuovo inizio attraverso le parole e i suoni che sarà riuscito a custodire.

Venerdì 18 gennaio
Ore 19:00
Presentazione del libro "Peccato che non avremo mai figli" (Aut Aut Edizioni, 2018), di Giuseppina La Delfa.
Una storia vera, quella di Giuseppina e Raphaelle che agli inizi degli anni ‘80 si scoprono innamorate. Due donne che credono al cambiamento, sognano un avvenire radioso e si battono costantemente per realizzare la propria libertà. Le loro scelte non sono solo personali, appartengono a ognuno di noi e ci riguardano da vicino: dalla volontà di uscire dal cono d’ombra dell’invisibilità al desiderio di genitorialità. La consapevolezza di ciò che hanno vissuto, tra Francia e Italia, contribuirà a influenzare la vita di molte persone.
Giuseppina La Delfa ne parla con Angela Cattaneo, presidente di Lune – Lesbiche del Nord Est.

Sabato 19 gennaio
Ore 19:00
ARTO PAASILINNA MEMORIAL TOUR
Cosa ci lascia uno scrittore quando ci lascia
Il 15 ottobre 2018 lo scrittore Arto Paasilinna muore all’età di 76 anni. «L’anno della lepre», «Lo smemorato di Tapiola», «Piccoli suicidi tra amici» e l’ultimo «Emilia l’elefante» sono solo alcuni dei titoli che compongono il mondo dell’autore finlandese.
Com’è entrato invece nel mondo dei lettori? Cosa ha lasciato in chi lo ha letto? Quali sono le frasi sottolineate, le pagine che si sono accordate con la vita del lettore nel momento stesso in cui le leggeva?
ARTO PAASILINNA MEMORIAL TOUR racconta ciò che ci lascia uno scrittore quando ci lascia. Valerio Millefoglie intervisterà in ogni città toccata dal tour alcuni lettori forti di Paasilinna per scoprire cosa è rimasto in loro di tutte le storie lette. A partire da queste interviste, costruirà un reading fatto di voci registrate, frammenti musicali, letture e ricordi. Una parte dello spettacolo sarà dedicata anche a Opera Omnia, la performance ideata dallo stesso Millefoglie per i Boreali 2018, in cui ha letto al pubblico 17 libri di Arto Paasilinna in 58' e 30''.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori