Home / Cultura / Papa Francesco visto da un sociologo

Papa Francesco visto da un sociologo

Sabato 19 gennaio il Circolo di Pordenone dell'Uaar avrà ospite il professor Marco Marzano

Papa Francesco visto da un sociologo

Nel pomeriggio di sabato 19 gennaio il Circolo di Pordenone dell'Uaar, l'Unione degli atei e agnostici razionalisti, avrà ospite il professor Marco Marzano, docente all'Università di Bergamo e autore di 'La Chiesa immobile. Francesco e la rivoluzione mancata' (Laterza, 2018). Marzano presenterà il suo lavoro di analisi sulle scelte e i comportamenti di Papa Francesco nei primi cinque anni del suo pontificato, una ricerca in seguito alla quale ha concluso che, in questo periodo di tempo, al di là delle apparenze e delle esagerazioni giornalistiche, la chiesa è rimasta clamorosamente immobile. Secondo Marzano, le ragioni sono numerose e di diversa natura.

L'incontro avrà come titolo 'Francesco: rivoluzione mancata o fittizia? Il papa visto da un sociologo' e si svolgerà presso la sede del Circolo, in via Montello 22 a Pordenone, alle 16. A moderare il dibattito e intervistare Marzano sarà il professor Paolo Michelutti.

"La nostra associazione — ricorda Loris Tissino, coordinatore del Circolo pordenonese degli atei e degli agnositici — non è particolarmente interessata alle vicende interne alla Chiesa, né alle questioni dottrinali. Ciò che approfondiremo insieme a Marzano, dunque, sarà piuttosto l'atteggiamento dei mezzi di comunicazione e della politica italiana rispetto alle azioni, alle dichiarazioni, alle prese di posizione di Bergoglio".

L'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, il cui circolo pordenonese organizza l'incontro, non è un'associazione antireligiosa o anticlericale. Piuttosto, si batte a favore della laicità delle istituzioni e contro i privilegi basati sulle appartenenze religiose. Come è affermato chiaramente nel suo manifesto di intenti, "il problema principale, in Italia, non è rappresentato dalla religione, [ma] dagli atteggiamenti supini che una classe politica clericale mantiene nei suoi confronti: l’Italia è un paese dove si può essere censurati se si tenta di scrivere che Dio non esiste e dove è praticamente impossibile ascoltare in televisione una critica alle gerarchie ecclesiastiche".

Marzano è professore ordinario di Sociologia dell'Organizzazione presso il Dipartimento di Lettere, Filosofia e Comunicazione dell’Università degli Studi di Bergamo. Collabora con diverse testate giornalistiche e fa parte del Comitato Editoriale della rivista Etnografia e Ricerca Qualitativa.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori