Home / Cultura / San Canzian festeggia i suoi 1.200 anni

San Canzian festeggia i suoi 1.200 anni

Numerose le iniziative in calendario per 'In vicus sanctorum Cantianorum'. Si parte domenica alle 18 in chiesa parrocchiale

San Canzian festeggia i suoi 1.200 anni

San Canzian d’Isonzo è pronta a festeggiare i 1200 anni dalla citazione dell’819 e la menzione dei Martiri Canziani con un’apposita serie di eventi messa in piedi dall’amministrazione comunale. Si tratta di un documento medievale con il quale, il 17 febbraio 819, l’imperatore carolingio Ludovico il Pio concedeva ad un monastero che sorgeva in territorio comunale alcuni beni che si trovavano nel vicus dei Santi Canziani.

Una serie di appuntamenti che cominceranno proprio domenica alle 18 con un primo momento dedicato ai Martiri Canziani e all’epoca medievale. Ma grazie anche alla collaborazione con la società friulana di archeologia e alla parrocchia si aprirà, dopo una chiusura ingiustificata di ben otto anni, anche l’antiquarium sarà riaperto e visitabile. Non solo lo scoprimento di un’iscrizione, realizzata dall’artigiano Giancarlo Anzanel, a ricordo dell’evento ma anche un concerto della Cappella Altoliventina che eseguirà brani del medioevo friulano, dal canto aquileiese alle cantinelle di Pietro Capretto. Quindi la conclusione nell’oratorio parrocchiale con una degustazione medievale a cura dell’Osteria da Bepi Meo. Quindi, nel pomeriggio, la visita allo stesso antiquarium.

A maggio, poi, altre iniziative con il ritorno non solo della Via Martyrum da Aquileia a San Canzian d’Isonzo, ma anche la processione dei martiri il 31 maggio per le vie del paese. Quindi laboratori per bambini e altre giornate dedicate alla conoscenza del territorio tra febbraio e maggio. Una storia tutta da riscoprire, non solo per gli abitanti di San Canzian d’Isonzo ma per tutto il mandamento monfalconese.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori