Home / Cultura / Storia e protostoria tra Friuli e Istria

Storia e protostoria tra Friuli e Istria

Lunedì 15 aprile il bilancio delle indagini svolte nell’ambito di un progetto internazionale e interculturale

Storia e protostoria tra Friuli e Istria

Sarà presentato a Udine il libro “Preistoria e protostoria del Caput Adriae”, il corposo volume di oltre 900 pagine che raccoglie un vasto e aggiornato bilancio di studi e indagini condotte nel campo della storia più antica dei territori fra l’alto Adriatico e l’arco alpino orientale, con fulcro tra il Friuli e l’Istria, nell’ambito di un progetto internazionale e interculturale che ha coinvolto archeologi italiani, sloveni e croati. Appuntamento lunedì 15 aprile alle 17.30 nella sede della Fondazione Friuli, in via Manin 15 a Udine. Presenterà il volume Mark Pearce professore di protostoria mediterranea dell’Università di Nottingham.

"Molti dei risultati presentati nel volume – anticipa Elisabetta Borgna, archeologa del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo friulano - si riferiscono a contesti e monumenti, quali tumuli e castellieri, tanto peculiari della protostoria friulana da poter essere considerati identitari di un patrimonio di memorie culturali delle genti che abitarono e abitano queste terre". Condotte per anni con il supporto fattivo della Fondazione Friuli, le ricerche in questi contesti trovano ora edizione in questo volume che ha visto la luce anche grazie al sostegno e alla collaborazione di questa istituzione.

"La pubblicazione – sottolinea Borgna - costituisce dunque una tappa importante ai fini della prosecuzione delle indagini e dei prossimi approfondimenti, e sarà anche un punto di partenza essenziale per la divulgazione delle conoscenze tra le diverse categorie di persone interessate a vario titolo alla preistoria del Friuli Venezia Giulia e delle aree contermini: studenti universitari, insegnanti e studenti delle scuole secondarie e, in generale, quanti compongono il pubblico dei non specialisti. L’ampio quadro, ricco di spunti metodologici e di novità, porterà infine nuova linfa alla discussione sui complessi problemi storico-culturali che caratterizzano queste terre di confine".

Attraverso relazioni generali, comunicazioni di ampio respiro e brevi note, il volume porta ora a conoscenza degli specialisti e del pubblico gli atti della 49a Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP) in Friuli Venezia Giulia (Udine e Pordenone, ottobre 2014), dedicata ai territori oggi comunemente identificati con l’espressione di Caput Adriae.

Il libro è edito a cura del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine in collaborazione con l’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP), il prestigioso ente, fondato a Firenze nel 1954, cui sono associati enti e singoli studiosi attivi in Italia nelle discipline archeologiche e paletnologiche, e che annualmente, in base a determinati requisiti e alle garanzie di scientificità offerte dagli studiosi delle varie possibili sedi, tiene la sua Riunione Scientifica in una regione italiana.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori