Home / Cultura / Successo di pubblico per PnPensa 2019

Successo di pubblico per PnPensa 2019

Chiude con un bilancio più che positivo la stagione primaverile della rassegna

Successo di pubblico per PnPensa 2019

L’edizione primaverile di PordenonePensa 2019 chiude con grande soddisfazione degli organizzatori - il circolo culturale Eureka in collaborazione con il Comune di Pordenone - dei sostenitori - la Regione Fvg, Fondazione Friuli - e dei numerosi e preziosi sponsor privati, tra i quali Pordenone Fiere, Unindustria Pordenone e Camera di Commercio.

9 gli appuntamenti realizzati (il confronto tra Gennaro Sangiuliano e Omar Monestier è solo rinviato), 15 i prestigiosi ospiti, ma soprattutto una risposta straordinaria di pubblico, che ha seguito la rassegna numeroso e appassionatamente. “Abbiamo sempre confezionato la rassegna con estrema cura – dice la presidente di Eureka Elena Ceolin – cercando di proporre argomenti vari, sia in linea con l’attualità sia contro corrente. Abbiamo cercato relatori di qualità, che avessero qualcosa da dire e fossero propensi al confronto, come è nelle corde della rassegna. E dopo tanta fatica, possiamo dirci orgogliosi di poter condividere un successo con chi ci ha sostenuti, che dimostra estrema fiducia nei confronti del nostro operato accettando anche di apprendere il calendario solo al momento della conferenza stampa”. Motivo in più di soddisfazione è l’articolo che Nicola Porro, ospite di PnPensa venerdì sera, ha dedicato al festival del confronto nella rubrica “Biblioteca liberale” de Il Giornale. “Una manifestazione straordinaria organizzata da un manipolo di ragazze che da 10 anni si sono messe in mente di fare una sorta di controinformazione in una favolosa città friulana – si legge nel pezzo – “ma il bello di PordenonePensa è che non ha pregiudizi né da una parte né dall’altra” e che Porro definisce “fuori dal coro”.

Si è parlato di economia durante il confronto tra Alberto Mingardi e Salvatore Rossi, moderati da Filippo Gaudenzi; il Nobel Filippo Giorgi ha illustrato le problematiche dei cambiamenti climatici; Giordano Bruno Guerri ha raccontato Gabriele d’Annunzio, sia a scuola che al pubblico, e ha intervistato il romanziere Alain Elkann; Carlo Nordio, Arturo Toppan e Luca Ponti si sono confrontati sulla giustizia diretti da Luca Telese; Massimo Polidoro e Antonio Forcellino hanno spiegato Leonardo da Vinci da due punti di vista completamente diversi; Nicola Porro è stato intervistato da Fausto Biloslavo sui temi caldi dell’attualità.

PordenonePensa, però, non termina qui: dal 22 al 24 luglio in città si svolgerà lo spin off noir dedicato a misteri e delitti, anch’esso ad entrata libera.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori