Home / Cultura / Trieste crocevia della creatività

Trieste crocevia della creatività

Week-end all’insegna di ‘Squeeze It’, concorso di teatro, arti visive e tecnologie dell’informazione dedicato a giovani europei under 30

Trieste crocevia della creatività

Tutto pronto per la terza edizione di Squeeze It, il concorso al crocevia di tre linguaggi creativi (teatro, arti visive, tecnologie dell'informazione) dedicato a giovani europei under 30.
I finalisti di quest'anno sono tre giovani gruppi di artisti che arrivano a Trieste da Spagna (Antonio Mayor Rey), Ungheria (Lilla Tóth e Johanna Kiss Eperke) e Italia (Clara Ingargiola e Valentina Ghelfi) per vincere il Premio Franco Jesurun 2018.
I candidati gareggeranno sabato 15 allo Studio Tommaseo di Trieste (via del Monte 2/1, dalle 20): al vincitore la possibilità di lavorare il prossimo maggio con uno dei più grandi artisti europei della scena internazionale, il polacco Mirosław Bałka, che sarà il guest director dell’opera video, risultato finale del concorso.

Il programma si arricchisce la sera di venerdì 14 con il primo episodio di ‘The quipps. Acceleratori di poesia’, una prova del tutto inedita a Trieste di “sfondamento” delle barriere classiche della poesia, secondo l’uso, in voga tra i giovani poeti, di presentare le loro nuove produzioni letterarie in forma di performance, tra il suono immagini, gli strumenti tecnologici e il rapporto con la voce.

Verranno proposti quattro poeti scelti nella direzione in cui si muovono le iniziative di Trieste Contemporanea: i contatti con l'Europa centrale. Dall'Austria arriverà Yasmo, dalla Slovenia Eva Kokalj e dall'Italia Marco Gorgoglione e il duo Gabriele Stera–Martina Stella.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori