Home / Economia / "Il Governo parla di una crescita che nessuno vede"

"Il Governo parla di una crescita che nessuno vede"

Mareschi Danieli (Confindustria Udine): “La Regione utilizzi i risparmi del Patto con lo Stato per la competitività del sistema produttivo"

 Il Governo parla di una crescita che nessuno vede

La frenata dell’industria friulana nel quarto trimestre del 2018 non coglie impreparati gli industriali friulani “ma – dice la presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli -  sembra cogliere impreparato il nostro Governo, che continua a parlare di una fantomatica crescita, che nessun altro analista ritiene sia alle viste. Speriamo abbiano ragione loro, ma intanto sarebbe più utile e prudente un bagno di realismo. Non possiamo permetterci di aspettare per vedere come andrà a finire. Si deve reagire subito, prima che sia troppo tardi. E bisogna farlo promuovendo gli investimenti, aprendo, non chiudendo, i cantieri e detassando il lavoro, soprattutto per i giovani e i neo assunti”.

Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, Mareschi Danieli conferma il giudizio positivo sui “primi, apprezzati tagli selettivi all’Irap e sulle annunciate iniziative sblocca cantieri” e chiede “in prospettiva che una fetta consistente delle maggiori risorse eventualmente disponibili in seguito alla rinegoziazione dei patti finanziari tra Stato e Regione (si parla di circa 834 milioni di euro nel triennio 2019-21), sia destinata alla competitività del sistema produttivo”.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori