Home / Economia / Abs, azienda cardioprotetta

Abs, azienda cardioprotetta

Grazie a nove defibrillatori semiautomatici forniti da Medicasl, area produttiva e amministrativa sono più sicure

Abs, azienda cardioprotetta

Abs - Acciaierie Bertoli Safau, azienda leader a livello internazionale nel settore siderurgico, è ora un luogo cardioprotetto e ancora più sicuro per i preziosi collaboratori, dipendenti e visitatori, grazie ai nove defibrillatori semiautomatici forniti da Medicasl, specializzata in progetti di cardioprotezione.

“Abbiamo deciso di dotare sia l’area produttiva sia quella amministrativa di Abs complessivamente con nove defibrillatori semiautomatici: siamo come un grande paese, impieghiamo circa 1.200 persone nel sito di Udine, senza pensare ai visitatori, alle ditte terze, ai fornitori e ai lienti che, quotidianamente, varcano i nostri cancelli. Abbiamo anticipato l’obbligo di legge e ci siamo cardioprotetti volontariamente perché crediamo fortemente nella sicurezza e nella salvaguardia delle nostre persone", ha dichiarato il ceo Abs Alessandro Trivillin.

Abs e Medicasl hanno organizzato, inoltre, una serie di corsi Blsd appositi, formando cento dipendenti che sono ora sono in grado d'intervenire in caso di arresto cardiaco in azienda utilizzando il defibrillatore.

In Italia 3.500 persone ogni anno sono colpite da arresto cardiaco sul posto di lavoro, ma solamente il 5% di loro sopravvive. Intervenire tempestivamente in azienda con il defibrillatore, significa alzare la possibilità di sopravvivenza a oltre il 50%. Al fine di condividere l’iniziativa sono stati organizzati a maggio anche degli incontri formativi che hanno visto coinvolti i responsabili sicurezza Abs, il medico del lavoro e Medicasl. Lo scopo di tali meeting è stato quello di coinvolgere nel progetto il personale interno e di diffondere quanto più possibile la cultura della prevenzione in azienda. Abs dimostra così ancora una volta di avere a cuore la salute e il benessere dei propri collaboratori, persone che con passione esportano il brand italiano in tutto il mondo.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori