Home / Economia / I peluche della Trudi verso la Borsa?

I peluche della Trudi verso la Borsa?

Indiscrezioni del Sole 24 Ore: l'azienda friulana nel mirino di Giochi Preziosi

I peluche della Trudi verso la Borsa?

Dopo 15 anni i peluche della Trudi di Tarcento potrebbero cambiare proprietà. Secondo indiscrezioni pubblicate nei giorni scorsi dal Sole 24 Ore, Giochi Preziosi sarebbe in dirittura di arrivo nella trattativa per rilevare da Carisma la storica fabbrica friulana. I peluche sarebbero così inseriti in un progetto di espansione per il quale il gruppo, fondato e presieduto da Enrico Preziosi, potrebbe anche decidere di rinviare all'ultimo trimestre dell'anno la quotazione a Piazza Affari.

L'acquisizione della Trudi, infatti, si accompagnerebbe a un'altra e ben più rilevante operazione di livello internazionale. Sempre secondo le indiscrezioni del Sole 24 Ore, Giochi Preziosi è prossima anche all'acquisizione del maggior gruppo del settore dei giocattoli spagnoli, la Famosa Toys Sa.

I peluche friulani andrebbero così a far parte di una grande famiglia di giocattoli per bambini di dimensioni internazionali. D'altra parte, proprio la proiezione internazionale era stata una delle molle che, 15 anni fa, aveva spinto la famiglia Patriarca, fondatrice della Trudi, e il fondo Giada, controllato dalla finanziaria "21 Investimenti", a cedere l'azienda friulana alla Paladin-Carisma Spa del gruppo Bain and Company Italy.

In quel momento la Trudi era in una fase di forte rilancio che aveva impegnato la famiglia Patriarca e la finanziaria veneta in un progetto di allargamento della gamma dei prodotti, oltre che di internazionalizzazione e rifocalizzazione gestionale.

Sicuramente nei prossimi giorni si potrà capire quali sono o potranno essere gli obiettivi di un passaggio di proprietà che, al momento, ha colto tutti di sorpresa, a cominciare dai dipendenti dell'azienda friulana. Nel clima di attesa, resta la possibilità che i peluche friulani possano sbarcare in Borsa, anche se non direttamente ma all'interno di un grande gruppo. 

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori