Home / Economia / Il ruolo di Finest verso scenari emergenti

Il ruolo di Finest verso scenari emergenti

L'assessore ha fatto tappa nella sede di Pordenone. Positivo il percorso avviato dalla Regione

Il ruolo di Finest verso scenari emergenti

"È stata un'occasione importante di confronto con il presidente di Finest, Mauro Del Savio, e con i dipendenti della società, che si inserisce nel percorso in atto da parte della Giunta regionale volto a conoscere il ruolo, i compiti e le attività delle partecipate dalla Regione, con l'obiettivo di poterne potenziare l'operatività e di favorire la fruibilità dei servizi previsti per le nostre realtà produttive, che spesso sono poco conosciuti". È il commento dell'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, al termine della visita compiuta nella sede di Finest a Pordenone.

"Una società partecipata dalla Regione che - ha evidenziato Zilli - riesce ad affiancare le nostre imprese nel processo di internazionalizzazione sui mercati esteri, non per delocalizzare, bensì per consentire loro di operare investimenti che si rifletteranno in termini positivi sul consolidamento aziendale, concorrendo in questo modo - ha proseguito l'assessore - a far raggiungere alle imprese del Friuli Venezia Giulia quei risultati necessari per mantenere attiva e solida la realtà aziendale e rafforzare il tessuto economico produttivo della Regione".

"Un percorso strategico - ha aggiunto Zilli - soprattutto se si tiene conto del ruolo che la nostra realtà svolge in funzione della collocazione geografica".

"La mission di Finest - ha detto l'assessore - è quella di accompagnare il tessuto economico del Nordest verso i mercati internazionali ed estendere la propria operatività verso nuovi scenari, nel Far East e oltreoceano: per fare questo ci stiamo impegnando per modificarne lo statuto". "Per tale motivo - ha concluso Zilli - abbiamo intensificato l'interlocuzione con il Governo, al fine di poter assicurare a Finest un ruolo più attuale e incisivo rispetto alle potenzialità e alle attese delle aziende del Friuli Venezia Giulia, del Nordest e non solo".

Si tratta di un processo importante per le nostre aziende, ha precisato a tale proposito il presidente Del Savio, spesso frainteso e confuso con le iniziative di delocalizzazione, che sono ben altra cosa e che, al contrario, producono riflessi negativi sul tessuto economico locale e sull'occupazione.

Nel corso dell'incontro, a cui era presente anche il presidente della III commissione del Consiglio regionale, Ivo Moras - i vertici di Finest hanno pertanto commentato positivamente il percorso avviato dalla Regione, volto a permettere alla società partecipata di sviluppare ulteriormente la capacità di assecondare le imprese lungo il cammino dell'internazionalizzazione.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori