Home / Economia / Il Veneto riapre la partita Finest: deve cambiare o venderemo

Il Veneto riapre la partita Finest: deve cambiare o venderemo

Zilli ipotizza una società che guardi a Usa e Asia e allarghi la sua compagine anche alla Lombardia

Il Veneto riapre la partita Finest: deve cambiare o venderemo

La Regione Veneto riapre la partita sulle finanziarie regionali, Finest e Informest. La prima è specializzata nella internazionalizzazione delle imprese; la seconda promuove lo sviluppo delle aziende e la loro internazionalizzazione, in particolare nelle aree del Sud Est europeo.

Nei giorni scorsi, il vicepresidente della Regione Veneto, Gianluca Forcolin, che è anche assessore alle finanze, ha chiesto un incontro all’assessore regionale del Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli, per arrivare a una proposta comune da inviare al Governo per modificare la legge istitutiva di Finest.

Secondo il Veneto, che ha una quota di Finest intorno al 15 per cento, la finanziaria deve ridurre le attività per l’internazionalizzazione e investire di più per rafforzare le imprese del Nordest. Se ciò non avverrà, il Veneto è pronto a vendere la propria quota, dando così seguito alla procedura già avviata nel dicembre 2017.

Il Friuli Venezia Giulia, che controlla la finanziaria con una quota vicina all’80%, ipotizza una Finest che guardi agli Stati Uniti e all’Asia, che  -  spiega Barbara Zilli – allarghi la sua compagine societaria anche alla Lombardia e che possa avere partecipazioni finanziarie nelle aziende non solo fino a una massimo del 25%, come succede ora, ma anche fino al 49%.

Zilli è convinta che è necessaria un’attualizzazione del ruolo di Finest e di Informest, ed è pronta a incontrare Forcolin, come lei esponente di spicco della Lega, già la prossima settimana.

“L’attenzione della Giunta regionale su questi temi è molto alta – conclude Zilli – e sono fiduciosa che con Forcolin si potrà trovare una soluzione che possa portare il Veneto a rivedere il suo orientamento a vendere le quote di Finest”.

0 Commenti

Cronaca

Spettacoli

Sport news

Politica

Cultura

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori