Home / Economia / Mercatone Uno, consegnata al Mise l'istanza per la proroga

Mercatone Uno, consegnata al Mise l'istanza per la proroga

Si tratta di un passaggio indispensabile per la pubblicazione del nuovo bando di gara per la cessione dei complessi aziendali, e per l'accesso agli ammortizzatori straordinari

Mercatone Uno, consegnata al Mise l\u0027istanza per la proroga

Oggi, i Commissari di Mercatone Uno in Amministrazione Straordinaria hanno consegnato al Ministero dello Sviluppo Economico l'istanza per la proroga del Programma di Cessione. Si tratta di un passaggio indispensabile per la pubblicazione del nuovo bando di gara per la cessione dei complessi aziendali, e per l'accesso agli ammortizzatori straordinari previsti dalla legge.

L'istanza segue la fondamentale decisione del Tribunale di Bologna del 6 giugno che, accogliendo un'istanza degli stessi Commissari, permette la riattivazione dell'attività d'impresa. In questo modo è stata portata a compimento un'ulteriore, significativa fase della Procedura e se ne sta per aprire una nuova che dovrà condurre all'auspicabile individuazione di nuovi acquirenti.

Pertanto, i Commissari Straordinari, con il medesimo senso di responsabilità che ha contraddistinto gli oltre quattro anni in cui hanno ricoperto l'incarico, hanno ritenuto di presentare al Ministro dello Sviluppo Economico le proprie dimissioni per consentire a nuovi Commissari di gestire la prossima fase.

Si tratta di una decisione presa in piena collegialità e con spirito di servizio, nell'esclusivo interesse dell'azienda e dei suoi lavoratori, come ogni altro provvedimento assunto negli oltre quattro anni d'incarico, con la finalità di contribuire a ristabilire la necessaria serenità.

In questa logica di virtuosa discontinuità, i Commissari Straordinari dimissionari confermano la piena disponibilità a collaborare con i Commissari in corso di individuazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico per il necessario supporto nella fase di passaggio di consegne.     

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori