Home / Economia / Rating di legalità, molto prestigio, pochi vantaggi

Rating di legalità, molto prestigio, pochi vantaggi

Sono quasi 200 le aziende in regione che hanno conseguito questa certificazione

Rating di legalità, molto prestigio, pochi vantaggi

Quanto servono quelle stellette? Tra le diverse certificazioni che un’azienda può conseguire da alcuni anni c’è anche il rating di legalità, rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm). Le stellette – è questo infatti il segno di riconoscimento – intendono indicare le aziende che assicurano il massimo rispetto per le leggi. In cambio, questa certificazione dovrebbe consentire di avere delle agevolazioni in diversi campi, come negli appalti pubblici, come anche un percorso facilitato nell’accesso al credito. E proprio su questo ultimo campo, un recente report di Banca d’Italia ha scattato una precisa fotografia. A livello nazionale, nel corso del 2017, le imprese dotate di rating di legalità, che hanno domandato e ottenuto un finanziamento presso il sistema bancario, sono state 4.400 (erano 3.265 nel 2016). Il rating di legalità ha generato benefici per 1.781 imprese sotto forma di migliori condizioni economiche nella concessione dei finanziamenti, di inferiori tempi e costi di istruttoria. Per le restanti 2.619 imprese affidatarie il rating di legalità non ha generato benefici: in 1.172 casi è risultato irrilevante, poiché le banche, in base al proprio rating interno, hanno riconosciuto alle imprese condizioni migliori di quelle derivanti dal rating legalità (1.194 nel 2016); in altri 1.197 casi la documentazione presentata dalle imprese è risultata carente.
Nel corso dello stesso anno 125 imprese, pur munite di rating di legalità, non hanno ottenuto il finanziamento richiesto; in quasi l’85% dei casi il diniego è stato motivato dall’insufficiente merito creditizio dell’impresa.

Utilità delle stellette
Qual è quindi la ‘vera’ utilità di questa certificazione? Nell’accezione più comune – spiega in una nota Confindustria Udine - il rating è uno strumento di misurazione del merito aziendale su svariate peculiarità: finanziario, creditizio, ambientale, etico. Il rating finanziario è riferito alle aziende che emettono titoli di credito e li propongono alla libera sottoscrizione, quelli etici misurano la credibilità, la qualità della governance aziendale, la responsabilità sociale dell’impresa e la sostenibilità sociale.

Vi è poi il rating di legalità introdotto dal DL 24 gennaio 2012 n. 1 che misura attraverso l’attribuzione di ‘stellette’ la diffusione dei princìpi di comportamento etico aziendale e del rispetto della legalità genericamente inteso. Legalità quindi non solo riferita al codice ‘antimafia’, bensì anche al pieno rispetto degli obblighi della sicurezza del lavoro e di tutti gli adempimenti assicurativi, retributivi e contributivi riguardanti la realtà aziendale, all’adesione ai codici etici adottati dalle associazioni di categoria come la Confindustria, l’eventuale adesione ai Protocolli di Legalità come ad esempio quello formalizzato dal Ministero degli Interni con Confindustria, il rispetto degli obblighi della tracciabilità dei flussi finanziari e altro ancora.

I benefici per le realtà imprenditoriali che volontariamente accedono a tale misurazione della credibilità e del merito aziendale sono di varia natura e ciò che la Banca d’Italia ha fotografato nel report è solo un aspetto connesso all’accesso al credito inteso come modalità e condizioni di accesso. Circa le modalità, è assodato che un’azienda ‘certificata’ dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato beneficia di un’istruttoria agevolata di accesso al credito, in quanto alcuni passaggi sono già stati preventivamente svolti. Riguardo invece alle condizioni, ovverosia ai tassi di interesse applicati, è fuor di luogo che in tempi di tassi di interesse minimi, le condizioni di accesso al credito non possono essere ulteriormente compresse. Occorre quindi guardare agli altri benefit che caratterizzano l’attribuzione del rating di legalità, primo fra tutti la politica di marketing – continua la nota di Confindustria Udine -. Un’azienda con rating di legalità pari a tre stelle, il massimo del punteggio previsto, può a ragione fregiarsi di un titolo di merito importante e indiscusso.

Vi sono infine i benefici nell’accesso alle graduatorie per l’ottenimento dei contributi economici previsti dalla Regione Friuli-Venezia Giulia.
Confindustria Udine già da diversi anni ha organizzato uno sportello dedicato alle aziende per assisterle nell’ottenimento e nella gestione di tali rating, ivi comprese le iscrizioni alle white list prefettizie, al rating e al Protocollo di legalità.

Udine
Amaro: Helica, Autotrasporti D’Agaro, Plan 1 Health – Basiliano: Calzavara, Icop – Buja: Sei Laser Converting – Buttrio: Turismo85 – Camino al Tagliamento: Frappa Edilizia – Campoformido: Zuliani Ideal Domus – Cassacco: Apicoltura Comaro – Cervignano: Futura – Codroipo: Elettrica Gover, Nuova Isma, Farma 5 – Colloredo di Monte Albano: Beantech – Faedis: Friul Pallet – Fagagna: Sovipre, Claudio Domini, Prodes & Cielo Azzurro – Flaibano: Cella Costruzioni – Forni Di Sopra: Legnolandia – Latisana: Costruzioni Cicuttin, Adriacos – Lignano Sabbiadoro: Albergo Italia – Majano: Minini – Manzano: Tonon, Promac, Elettrotecnica Manzanese – Martignacco: Cosatto Industria, Luvisoni & Co, Edilverde – Mortegliano: Serramental – Palmanova: Artco Servizi Coop – Pasian di Prato: Idealservice – Pavia di Udine: Emmebi, LaCo, Nonino Distillatori – Povoletto: Gesteco – Pozzuolo: Rizzani de Eccher, Geass – Pradamano: Sanitecnica – Premariacco: Psm – Ravascletto: Segheria F.lli de Infanti – Reana del Rojale: Area Inox, Mep Macchine Elettroniche Piegatrici – Remanzacco: L’Affilotecnica – Rivignano Teor: Tony Pneus – Ruda: Apa Agenzia Prodotti Agricoli – San Daniele: Farmacia Sivilotti Stefano, Sti Engineering, Fratelli Perosa – San Giovanni al Natisone: Arbor – Sauris: Prosciuttificio Wolf Sauris – Sedegliano: Pre System – Talmassons: Cda – Tarcento: Modesto, Farmacia Di Lenarda – Tavagnacco: Mingotti, Restauri & Costruzioni, Dbb, Interna Contract, Doxe, Sfedil, Nordest Servizi, Emporio Adv – Tolmezzo: Michelutti, Lavorazione Legnami – Udine: Sever, Coopservizi Group Fvg, Mattiussi Ecologia, Istituto di Diagnostica Radiologica, Misa, Mm, Due Palme Gestioni, Farmacia Londero, In Mensa, Gruppo Illiria, Impresa Costruzioni Del Bianco, Mepla, Compotek, Servizi Imprese Udine, Universiis Società Cooperativa Sociale, Trost, Hotel La’ Di Moret, Impresa Tilatti Rinaldo, Euro&Promos, Omniadoc, Consorzio coop Cosm – Varmo: Cbs est

Pordenone
Brugnera: Maronese International, De Biaggi-Baratella & C – Caneva: Alea – Casarsa della Delizia: Cooperativa Sociale Il Piccolo Principe Onlus – Chions: C&C – Cimolais: Sorgente Valcimoliana – Cordenons: Alfa Elettronica, Cooperativa Sociale Acli – Fiume Veneto: Pezzutti Aldo,  Moro Kaiser, Cosp Edil, Tecnofoil, Fontanafredda: Carlieuklima, Ardeco, Normann, Grimel, Del Ben – Maniago: Vipaco, Mould Solution – Meduno: Roncadin, Mgm – Pasiano di Pordenone: Lapm – Polcenigo: Grani Mar – Porcia: Tecnoinox, Bortolin Kemo, Farmacia All’Igea, Lavorazioni Meccaniche Pignat, Dap – Pordenone: Cooperativa Sociale Famiglie Anziani Infanzia, Saratoga, Realcable, High Tech, Cooperativa Itaca Onlus, Venco, Venco Professional, Esibirsi Società Cooperativa, Mosian & Co, Professional Spares, Gea, Micron – Prata di Pordenone: Kristalia, Martex, Last Technology, Leonardo Trade – Pravisdomini: Gielle Plast - Rovaredo in Piano: Dvo, Coop Noncello, Lavormec – Sacile: Balsamini Impianti, Boianoflon, Artesi, Impresa Polese, Icam Pannelli – San Quirino: Applyca, Centro Automazioni, Costam Hi Tech - San Vito al Tagliamento: Pontarolo Engineering, Coner Costruzioni – Sesto al Reghena: Emac – Spilimbergo: Np Industries, Breda Tecnologie Commerciali, Lamitex – Valvasone Arzene: Atis – Zoppola: Derve, Amsagomma

Trieste
Muggia: Trieste Auto Società – San Dorligo della Valle: Ecoedilmont, Siamo Ci, Kipre Holding, Quenn, Kservizi – Sgonico: Telit Comunication - Trieste: Scen, Is Copy, Ergolines, Lab, Cooperativa Sociale Lavoratori Uniti “Franco Basaglia”, Ias Morgante, Fast, Pertot, Impresa Costruzioni Benussi & Tomasetti, Tiepolo, Motomarine, Motomarine B2C, Cividin Viaggi, Spring Firm, Omnia Costruzioni, Aficurci, Gap, Sole coop, Rosso, Spin, Allianz, Tda, Principe, Sanatorio Triestino, Televita, Jindal Saw Italia, Five Star Special Steel Europe

Gorizia
Cormons: Mercator – Gorizia: Consorzio Il Mosaico, La Cisile coop Onlus – Romans d’Isonzo: Officine Del Bello, Sultan, Kfl, Schmucker - Ronchi dei Legionari: Fogal Refrigeration, Impianti Civili Industriali, Cem – Villesse: Goriziane Group

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori