Home / Economia / Risparmiatori traditi, primo via libera al Fondo

Risparmiatori traditi, primo via libera al Fondo

Approvato, in un Consiglio dei Ministri infuocato, il decreto per avviare gli indennizzi. Innalzato il patrimonio immobiliare

Risparmiatori traditi, primo via libera al Fondo

Buone nuove da Roma per le migliaia di risparmiatori traditi dalle Banche Venete. Nell’infuocato Consiglio dei Ministri di ieri sera, infatti, è arrivato il via libera all’atteso decreto che modifica la legge di bilancio. Si tratta del primo step, necessario per arrivare al decreto attuativo del Fondo d’indennizzo. Decreto che, in teoria, è già pronto, ma che deve essere firmato dal Ministro dell’economia Giovanni Tria. Lo fa sapere Barbara Puschiasis, presidente di Consumatori Attivi, impegnata in prima linea nel pressing sul Governo per istituire il fondo, già finanziato con un miliardo e mezzo di euro.

"Speriamo non ci siano nuovi intoppi nell'iter. La presentazione delle domande di rimborso, infatti, sarà possibile solo nel momento in cui il ministro Tria firmerà i decreti attuativi. La nostra speranza", continua Puschiasis, "è che questo possa accadere nel più breve tempo possibile. Dobbiamo attendere e continuare ad avere fiducia nella promessa che ci è stata fatta, l'8 aprile, dal premier Giuseppe Conte".

Puschiasis riferisce che è stato anche innalzato il patrimonio mobiliare ai fini dell'accesso all'indennizzo diretto, da 100.000 a 200.000 euro. "Noi, assieme alle altre associazioni della cabina di regia, abbiamo già inviato al Mef i criteri per valutare l'assegnazione dei rimborsi ai singoli risparmiatori traditi, quindi abbiamo ottemperato a tutto quanto ci era stato richiesto in sede di confronto con il Presidente del Consiglio. E' chiaro che, se da Roma non dovessero arrivare risposte in tempi rapidi, siamo pronti a una nuova mobilitazione in massa".

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori