Home / Gusto / A Cividale arriva Bacco e Minerva

A Cividale arriva Bacco e Minerva

Al Paolino di Aquileia il confronto tra i migliori vini prodotti da scuole enologiche e istituti agrari d'Italia

A Cividale arriva Bacco e Minerva

Dal 15 al 17 maggio l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Paolino d’Aquileia” ospiterà la XVIII edizione del concorso nazionale “Bacco & Minerva” - che promuove il confronto tra i migliori vini prodotti dalle scuole enologiche, istituti tecnici agrari e istituti professionali per l’agricoltura di tutta Italia.

Parteciperanno a questa edizione 28 Istituzioni scolastiche, tra cui le Scuole Enologiche di Roma, San Michele all’Adige, Ascoli Piceno, Avellino, Alba, Locorotondo, Todi, Siena e Conegliano Veneto, che hanno presentato al confronto oltre 60 vini appartenenti alle categorie Bianchi, Rossi e Rosati DOC, DOCG, IGT,  varietali e generici; Spumanti; Dolci, Passiti e Liquorosi.

A tenere gli onori di casa sarà dunque la scuola cividalese specializzata in Viticoltura ed Enologia risultata vincitrice assoluta lo scorso anno a Cortona, con il vino bianco ‘Sauvignon’ prodotto dai propri studenti utilizzando l’uva raccolta nei vigneti dell’azienda agraria annessa alle sue strutture didattiche, dotate di un completo ed attrezzato laboratorio enologico. Così l’antico capoluogo longobardo del Friuli si appresta ad ospitare questo prestigioso evento, a cui parteciperanno una trentina di scuole e circa 60 vini da tutta Italia. Come da consolidata tradizione, al primo classificato compete l’organizzazione dell’edizione successiva, ma l’Istituto ospitante come da regolamento non può partecipare al concorso.

La manifestazione è riservata a Dirigenti scolastici, docenti e studenti degli Istituti Agrari  ed è articolata in tre concorsi:
Concorso “Bacco e Minerva: Un confronto tra i vini prodotti dagli Istituti Tecnici e Professionali per l’agricoltura”, finalizzato a promuovere e valorizzare attivamente la conoscenza e l’educazione ai vini italiani degli studenti attraverso un’applicazione sempre più attenta delle tecnologie enologiche mirate al miglioramento della qualità del prodotto. Della Commissione fanno parte tre Dirigenti nominati dal Ministero e 4 esperti scelti dall’Istituto.

Concorso “Bacco Giovani”. Gli studenti degli Istituti agrari con specializzazione in viticoltura e enologia  affiancheranno la Commissione ufficiale di valutazione dei vini in concorso. I futuri diplomati  degli istituti, con specializzazione in viticoltura ed enologia, avranno così l’occasione di mettere in pratica le competenze acquisite nella conoscenza delle qualità organolettiche e nella tecnica di valutazione dei vini.

Concorso “Premio Minerva: La situazione dell’agricoltura italiana dopo la Grande Guerra”. Il Premio, finalizzato a incoraggiare lo spirito imprenditoriale dei giovani, consiste nella presentazione, sotto qualsiasi forma, di un elaborato relativo al tema prescelto. I contributi dovranno essere elaborazioni originali realizzate autonomamente da studenti dell’ultimo anno di corso.

La manifestazione permetterà ai numerosi partecipanti di valorizzare l’educazione alla produzione e alla degustazione dei vini e di conoscere le peculiarità della vitivinicoltura friulana e i prodotti tipici del territorio.

La manifestazione si concluderà nella giornata di venerdì 17 maggio, con un Convegno tecnico che avrà inizio alle ore 9 e  con la successiva premiazione del XVIII Concorso Enologico Nazionale.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori