Home / Gusto / Alleanza fra Villa Russiz e Tenute del Cerro

Alleanza fra Villa Russiz e Tenute del Cerro

Nel mirino i mercati in forte crescita, dalla Cina alla Russia, al Canada al Nord Europa

Alleanza fra Villa Russiz e Tenute del Cerro

Villa Russiz e Tenute del Cerro hanno firmato un accordo per la distribuzione dei propri vini e per rafforzare la loro presenza in Italia e all’estero, soprattutto sui mercati a forte sviluppo come Cina, Russia, Canada, Asia e Nord Europa. L’accordo in esclusiva ha una durata di quattro anni.

“Questa sinergia è sicuramente un valido completamento del nostro portafoglio vitivinicolo con un produttore di eccellenze del Collio, come il Sauvignon, il Pinot Grigio e i vini autoctoni friulani", ha detto Antonio Donato, direttore generale di Tenute del Cerro e Responsabile Società Agricole del Gruppo Unipol. "Queste referenze bene si integrano con le nostre produzioni principalmente centrate su vini rossi importanti come il Nobile di Montepulciano, il Montefalco Sagrantino e il Brunello di Montalcino”.

Tenute del Cerro è la società agricola e vitivinicola che fa parte del Gruppo Unipol. Cinque tenute di proprietà di cui quattro vinicole tra Toscana e Umbria per un totale di cinquemila ettari, di cui circa 300 coltivati a vigneto. I marchi con cui opera sono Fattoria del Cerro, La Poderina (Brunello di Montalcino), Monterufoli (Vermentino), Còlpetrone (Sagrantino) e Tenuta di Montecorona. Ha una produzione di un milione e seicentomila bottiglie.

Villa Russiz è nata nel 1868 a opera di Elvine Ritter de Zàhony e il conte Theodor Karl Leopold Anton de la Tour Voivrè, esponente di un’antica e nobile famiglia francese che per primo introdusse nel Collio le varietà di viti francesi. L’azienda agricola ha 45 ettari di vigneti.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori