Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, 29 aprile 2016

Il Friuli in edicola, 29 aprile 2016

Dai vani al metro quadro che bastonata! - Nel 2018 per calcolare la rendita di un immobile si terrà conto di valore commerciale e superficie. Chi vive in immobili accatastati prima dell’ultima decade è a rischio salasso

Il Friuli in edicola, 29 aprile 2016

Europa contro Fvg: via lo sconto benzina e i depuratori killer - Bruxelles chiede che venga eliminata l’agevolazione sul carburante e ha avviato tre procedure di infrazione sul trattamento delle acque reflue. Possibili sanzioni in arrivo
L’Europa può essere un prezioso alleato ma, a volte, le decisione che vengono rpese a Bruxelles possono far molto male. Anche al Friuli Venezia Giulia. Attualmente, ci suo due grandi temi, motivi di scontro tra la nostra regione e l’Europa. Il primo, che è anche il più aspro, riguarda gli sconti carburante presenti nella nostra regione. Secondo la Commissione europea vanno elimintai. Tanto che l’organo continentale, il 10 dicembre 2015, ha formalmente chiesto all’Italia di modificare la sua legislazione, che prevede una riduzione del prezzo della benzina e del diesel acquistati dagli automobilisti residenti in Friuli Venezia Giulia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Un miliardo per stare al passo con l’Europa - Politiche di coesione - Come vengono spesi i soldi pubblici, comunitari e statali, per ridurre le disparità economiche, sociali e territoriali. Alla montagna i finanziamenti più sostanziosi
Dal 2007, in Fvg è piovuto quasi un miliardo di euro per ridurre le disparità, favorire l’imprenditorialità e per aumentare le opportunità territoriali e la qualità dei servizi. Stiamo parlando delle politiche di coesione, ovvero dei fondi messi a disposizione dall’Unione europea - oltre la metà della somma complessiva - e dall’Italia ai territori in ritardo di sviluppo per ridurre le disparità economiche, sociali e territoriali e mettersi al pari con le altre realtà del continente e del Belpaese.
Leggi il resto nel numero in edicola

Friulani promossi per record di presenza - I nostri rappresentanti a Strasburgo - Ecco le pagelle di De Monte e Zullo al secondo anno di mandato
è un vero testa a testa la sfida tra i due europarlamentari della nostra Regione, arrivati a Strasburgo giusto due anni fa. Ed è molto difficile stabilire chi abbia i numeri migliori tra la democratica Isabella De Monte e il pentastellato Marco Zullo. Già, perché i voti dati ai nostri rappresentanti a Strasburgo dal sito mepranking.eu, che monitora e misura l’attività dei membri del Parlamento europeo, non sono molto diversi l’uno dall’altro. A partire dalle presenze, per entrambi prossime all’en plein.
Leggi il resto nel numero in edicola

Dai vani al metro quadro che bastonata! - Nel 2018 per calcolare la rendita di un immobile si terrà conto di valore commerciale e superficie. Chi vive in immobili accatastati prima dell’ultima decade è a rischio salasso
Entro il 2018 entrerà a regime la riforma del catasto e l’avvento dei nuovi metodi di calcolo per determinare la rendita degli immobili.
Il passaggio sarà sostanziale e, temiamo, tutt’altro che indolore. Questo perché la stragrande maggioranza degli esperti concorda su un dato: il nuovo modo seguito per determinare la rendita, con il passaggio dai vani al metro quadrato, provocherà quasi immancabilmente l’aumento della tassazione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Dicci chi sei e ti diremo che casa meriti - Nuova legge sulle politiche abitative: arrivano gli sportelli di orientamento e accompagnamento che indirizzeranno i cittadini in cerca di alloggio verso una soluzione ‘su misura’. In vista anche il ricalcolo dei canoni Ater in base all’Isee
Uno sportello ‘di orientamento e accompagnamento’ per trovare una sistemazione abitativa a chi non può permettersi di rivolgersi al mercato e un nuovo calcolo del canone di locazione così da renderlo congruo alla situazione del nucleo familiare. Sono queste le principali conseguenze per i cittadini dovute da una parte alla legge di riforma organica delle politiche abitative e di riordino delle Ater - approvata nelle settimane scorse e pubblicata nel Bur di lunedì 22, legge regionale che si occupa anche dei contributi per la prima casa, tema del quale ci siamo occupati nel numero scorso de il Friuli -, dall’altra dei provvedimenti decisi in passato dalla Regione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sappada, la nuova linea del Piave - Il caso del passaggio Comune montano potrà avere un peso sulle future elezioni regionali. E anche i nuovi protagonisti delle Uti e il recente referendum potranno fare la differenza
Il toponimo di Sappada in italiano deriva da zappare, ‘sapar’, mentre quello germanico è ‘plat’, Piave. Insomma, pare che la situazione rispecchi il momento che stiamo vivendo qui, nella nostra amata Regione Autonoma.
Leggi il resto nel numero in edicola

Il ‘social eating’ conquista Udine - Fioccano in città le proposte degli appassionati di cucina che mettono a disposizione sulla Rete la loro casa e le proprie qualità. Ma non a buon mercato: anche 30 euro per una cena o un pranzo
Tra i 17 e i 30 euro a testa con molteplici opzioni di menù: cenetta spagnola, agli aromi del territorio, deliziosamente vegetariana. Per non parlare delle portate, tutte ispirate all’ortaggio di stagione: l’asparago.  Sono alcuni dei tratti caratteristici del ‘social eating’ a Udine, ovvero una delle manifestazioni della ‘sharing economy’. In sostanza, una forma di economia condivisa, laddove si compra, condividendolo, un servizio piuttosto che l’oggetto che lo eroga.
Leggi il resto nel numero in edicola

Savogna, così il sindaco ha integrato paese e profughi - I 18 richiedenti asilo vivono stabilmente nell’ex caserma dei Carabinieri e sono stati coinvolti in diversi progetti per dare una mano a chi li ospita. Florenin: “Adattamento costante con i cittadini”
I richiedenti asilo diventano giardinieri, e contribuiranno a rendere più bello il centro del paese di Savogna d’Isonzo. E’ un progetto, concreto, in programma nei prossimi mesi, ed è l’ennesimo esempio di un’esperienza di integrazione e solidarietà in atto a Savogna. Dove dallo scorso anno ormai vivono stabilmente – negli spazi dell’ex caserma dei Carabinieri, opportunamente recuperati e adeguati – 18 richiedenti asilo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Vicino/lontano oltre l’incertezza - La 12a edizione della rassegna culturale, dal 5 all’8 maggio, punta l’attenzione sugli interrogativi che assillano il nostro presente
Passerà la crisi? Come scongiurare la minaccia di attentati? Il futuro del pianeta può essere migliorato? E ancora flussi migratori, integrazione, finanza, Europa rappresentano interrogativi pressanti. Mai come ora a dominare il presente sembra essere l’incertezza. Può sembrare che non ci sia nulla di strano, se si guarda indietro nella storia, ma di diverso, oggi, c’è forse la consapevolezza diffusa della difficoltà dei tempi che stiamo attraversando. Per fare chiarezza – ma anche per guardare con obiettività al presente - da giovedì 5 a domenica 8 ritorna a Udine il festival vicino/lontano.
Leggi il resto nel numero in edicola

Articoli correlati

L'APPELLO

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori