Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, 29 luglio 2016

Il Friuli in edicola, 29 luglio 2016

Fiume amico - Bagni senza pericolo nelle spiagge sotto casa. I consigli di un esperto

Il Friuli in edicola, 29 luglio 2016

Le altre spiagge lontane dal mare - Per fare il bagno e fuggire dalla calura estiva, oltre al lido dell’Adriatico, abbiamo a disposizione tanti altri corsi d'acqua
Il Friuli Venezia Giulia è una regione splendida dal punto di vista dei corsi d’acqua lo sanno bene gli appassionati della pesca sportiva che spesso arrivano da altre regioni per gettare l’amo, avendo a disposizione una varietà di ambienti fluviali a dir poco incredibile. Nelle calde ed asolate giornate d’estate, tuttavia, molti fiumi si rivelano vere e proprie oasi capaci di donare refrigerio, a patto di essere disposti a fare a meno alle comodità della spiaggia attrezzata.
Leggi il resto nel numero in edicola

Quando l’acqua è  il nemico - Ecco i maggiori pericoli delle nostre spiagge ‘low cost’
La morte Emanuele Lo Castro, il ragazzo di Colloredo di Prato, scomparso la scorsa settimana dopo un tuffo nel Tagliamento, ha portato sotto i riflettori la pericolosità dei fiumi e degli specchi di acqua dolce. “In questi anni - spiega Davide Nido, vice presidente di Lifeguard Academy, struttura che di occupa di soccorso -, fiumi, torrenti e laghi sono diventati una sorta di spiagge low cost che riscuotono sempre più successo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Mai da soli e non fate gli eroi - I consigli dell’esperto per prevenire i guai mentre si è al fiume o al lago. Ecco cosa fare in caso di emergenza
Le acque di fiumi, torrenti e laghi, come spiegato nelle pagine precedenti, sono ben più insidiose della riva del mare, “anche perché - spiega Davide Nido, vice presidente di Lifeguard Academy - da una parte non ci sono gli addetti alla sicurezza che possiamo trovare in spiaggia e, dall’altra, nessuno ha mai fatto una ricognizione e una mappa dei luoghi più rischiosi”. Quali sono, quindi, le precauzioni da prendere e cosa si può fare in caso di necessità?
Leggi il resto nel numero in edicola

Lobby, fortissimamente lobby - Stanno sostituendo, a tutti i livelli politici, il gruppo di pressione che dovrebbe essere più forte: quello dei cittadini
Da qualche anno la politica cerca di dare risposte alle domande che la società esige, ma non sempre ci riesce. Rotto il ‘patto’ per la Repubblica fatto nel dopo guerra tra i vari soggetti istituzionali e para istituzionali che hanno rappresentato per tanto tempo gli italiani, ci accorgiamo che dobbiamo ripartire dalla prima casella: la partecipazione dei cittadini, che tutti cercano, ma che non sempre trovano. I partiti sono diventati comitati elettorali, soggetti di rappresentanza sociale come sindacati, Confindustria, organizzazioni di commercianti, artigiani e professionisti, che si sono trasformati nel tempo in vere e proprie lobby.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sportelli e orari per l’estate: la mappa di Udine - Un’agenda per avere sott’occhio i tempi e i modi per usufruire dei servizi pubblici, uffici, biblioteche. attività per minori, strutture sportive e farmacie nel capoluogo friulano
Da diversi anni ormai, tante persone decidono di passare l’estate, specie il mese d’agosto, in città. Alcuni prendono le ferie in altri periodi, meno caldi sia dal punto di vista climatico, sia da quello dell’affluenza turistica nelle località di vacanze. Altri, invece, scelgono di riposare rimanendo (ma anche di risparmiare) tra le mura domestiche e godendosi la città. Persone, queste, che comunque hanno bisogno di  alcuni servizi, ma in tale periodo, anche per dare ‘respiro’ ai lavoratori e permettere loro di riposarsi, molti uffici e strutture ‘tagliano’ l’offerta al pubblico.
Leggi il resto nel numero in edicola

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori