Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, 4 novembre 2016

Il Friuli in edicola, 4 novembre 2016

Il Friuli in edicola, 4 novembre 2016

Altroché bamboccioni! Ecco i giovani self-made (in Friuli) - Troppo spesso sottovalutiamo le nuove generazioni e la loro capacità di farsi strada nella vita. La nostra regione è ricca di ragazzi che hanno saputo emergere con passione e dedizione

Altroché bamboccioni! Ecco i giovani self-made (in Friuli) - Troppo spesso sottovalutiamo le nuove generazioni e la loro capacità di farsi strada nella vita. La nostra regione è ricca di ragazzi che hanno saputo emergere con passione e dedizione
Periodicamente, quando si parla di giovani, sui media compare il termine ‘bamboccioni’, introdotto nel comune parlare nel 2007 dall’allora ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, riferendosi ai tanti trentenni che ancora vivono con i genitori. E da mandare fuori di casa. Un giodizio che, se generalizzato, risulta essere ingeneroso nei confronti delle nuove generazioni. Da una parte perché la gran parte di chi non va a vivere da solo non sceglie questa strada, ma vi è necessitato (niente lavoro, paghe da fame o contratti precari che non consentono di accendere un mutuo). Dall’altra perché ci sono tanti ragazzi - più di quanti si possa immaginare - che fin dall’adolescenza o a partire dai vent’anni hanno saputo non solo mettersi in gioco, ma soprattutto coltivare le proprie passioni e a fare di queste un lavoro per la vita.
Leggi il resto nel numero in edicola

I quattro ragazzi che fecero l’Impresa - La Delta Askii è nata nel 2014 nel retrobottega di un bar. Ora dà lavoro a 14 dipendenti a tempo indeterminato e tra pochi giorni aprirà una nuova sede a Milano
A Udine si trovano la sede legale, creativa e operativa oltre che la brainery, l’accademy per la formazione. Tra qualche giorno sarà inaugurata la nuova sede a Milano, in Tortona, che si occuperà della comunicazione, del design, della grafica e del marketing in un prestigioso spazio condiviso con i colossi di Spotify. Il prossimo anno partirà anche sezione destinata a progettare, brevettare e industrializzare hardware. Sta lavorando a una trentina di progetti distinti, oltre alla ricerca e allo sviluppo, e in due anni, il valore della produzione è cresciuto in maniera esponenziale vantando già 2 bilanci su 2 chiusi in utile d’esercizio e un terzo dei costi complessivi destinati ad attività di ricerca e sviluppo. Stiamo parlando di un’azienda nel settore delle nuove tecnologie molto particolare, la Delta Askii: 14 dipendenti a tempo indeterminato con le più diverse competenze più i soci, tutti under 35.
Leggi il resto nel numero in edicola

Le famiglie non vanno lasciate sole - Oltre 10mila famiglie in Friuli hanno beneficiato di iniziative, per il sostegno della quotidianità a scuola e nelle attività integrative
Sono una cinquantina le associazioni familiari che operano nella sola provincia di Udine, un centinaio, invece, quelle attive a livello regionale. Si tratta di un vero esercito che sostiene le famiglie, mettendole in rete con le scuole, le amministrazioni comunali, le associazioni sportive, ma anche musicali. Si tratta di tutta una serie di attività integrative, che rendono un servizio ai giovani, ma anche ai loro genitori e a chi si occupa comunque di loro.
Leggi il resto nel numero in edicola

 

La rete idrica fa acqua da tutte le parti - Gli acquedotti sono spesso molto vecchi e in cattive condizioni. Ecco perché la nostra regione è al quinto posto a livello nazionale per le perdite, che sfiorano il 45%, mentre gli investimenti si concentrano da qualche anno sulla depurazione.
Troppo preziosa per essere sprecata. L’acqua potabile è considerata una risorsa essenziale ed è giusto che in questi anni sul problema degli sprechi l’attenzione sia cresciuta. Molte le campagne per spingere le persone a un utilizzo più parsimonioso dell’acqua, mentre sono sempre più numerosi i privati che ricorrono a sistemi di accumulo e riutilizzo dell’acqua piovana, da usare per gli usi non nobili.

Leggi il resto nel numero in edicola


La guerra (non) è finita - Partite nel 2014-15, le celebrazioni in ricordo del centenario del Primo conflitto proseguono sul territorio, in attesa della prossima data storica di rilievo: la disfatta di Caporetto
Partiti virtualmente nel 2014, gli articolati eventi in ricordo della Prima guerra mondiale attendono il prossimo anno un ulteriore capitolo, in concomitanza col centenario della disfatta di Caporetto. La data del 4 novembre – la fine del conflitto e, dal 1919, giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate – vede concentrarsi diverse iniziative in regione legate alla Grande guerra.  
Leggi il resto nel numero in edicola

God save the Queens - Sono tutte donne le stelle che brillano sui palcoscenici del Friuli, per una proposta teatrale al femminile che non trascura nessun genere e che offre una lettura diversa di testi e allestimenti
Il teatro è donna. E non solo perché il luogo comune vuole che le donne, vanitose per natura, si trovino a proprio agio sotto i riflettori. Ma anche perché, nello spettacolo live, hanno modo di dimostrare tutta la loro bravura e di prendersi tutti gli applausi che meritano.
Leggi il resto nel numero in edicola

In allegato il Family Casa
Nuovi mutui - Cambiano le regole per i ritardatari della rata - Da novembre, nuove norme imposte dall’Unione Europea: si potranno saltare fino a 18 pagamenti e la messa all’asta sarà più rapida. Ma solo se c’è accordo tra cliente e Banca alla stipula

Rimborsi e pagamenti: il Fisco manda un sms - Gli avvisi per saldare i debiti o recuperare il dovuto arriveranno direttamente sul telefonino dei contribuenti. Un promemoria per evitare che, per una dimenticanza, il conto aumenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori