Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 15 marzo 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 15 marzo 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 15 marzo 2019

Manifesto per il futuro. Ecco cosa vogliono i giovani. Una nuova generazione che vuole farsi ascoltare e punta il dito contro gli adulti

La rivoluzione è iniziata - In piazza per protestare. Chi sono e cosa vogliono i giovani friulani che, seguendo l’esempio dell’attivista svedese, sono pronti a scioperare per il clima e a fare la loro parte per salvare il pianeta
I giovani di tutto il mondo scendono ogni venerdì in piazza, per una protesta apartitica che punta a smuovere le coscienze dei governanti sulla questione ambientale. Lo sciopero per il clima arriva anche in Friuli toccando Trieste, Udine, Tolmezzo, Cividale e Pordenone.
Questo movimento punta a trasformarsi in una vera e propria rivoluzione. Un nuovo ’68 sta iniziando e noi abbiamo incontrato alcuni suoi protagonisti sul nostro territorio.  
Leggi il resto nel numero in edicola

I giovani difendono il loro futuroChiedono agli adulti di cambiare, con un linguaggio molto diretto
Luca Grion
docente di Filosofia morale dell’Università di Udine conferma che è in corso un risveglio per molti versi inatteso tra i giovani e che, rispetto ai movimenti di protesta del passato ci sono molti elementi di novità.
Leggi il resto nel numero in edicola

Trapianti da record grazie all’esempio di Meriggi - Udine. Nel 1985 il cardiochirurgo eseguì il secondo trapianto di cuore in Italia. L’eccellenza prosegue al centro regionale.
Il 23 novembre 1985 il cardiologo Angelo Meriggi eseguì, a Udine, il secondo trapianto di cuore in Italia, in contemporanea con Bergamo e Pavia, preceduto di una settimana da Padova e seguito da Milano.
Leggi il resto nel numero in edicola

Un simbolo che ci aiuta a guardare al futuro - Anche quest’anno, dal 15 marzo per quattro numeri, i lettori del settimanale Il Friuli potranno chiedere al proprio edicolante assieme al giornale la bandiera del Friuli a un prezzo davvero eccezionale.
Non si tratta di un’iniziativa provincialista o nostalgica, ma che invece guarda con convinzione al futuro. Lo spunto ce l’hanno dato le migliaia di fotografie sia che riceviamo costantemente in redazione sia che vediamo pubblicate sui social. Foto che ritraggono friulani in giro per il mondo, per lavoro, studio o semplice turismo, mentre mostrano orgogliosi la bandiera della patria.

Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori