Home / Politica / 25 Aprile, no a sbrigative sottovalutazioni

25 Aprile, no a sbrigative sottovalutazioni

Rojc: "La presenza della commissaria Ue Bulc in Risiera è segno di unità"

25 Aprile, no a sbrigative sottovalutazioni

"È un segno importante la presenza della commissaria Bulc nella Risiera di Trieste, un invito a ritrovare l'unità di tutte le forze che in ogni parte d'Europa si sono opposte a dittature violente e hanno lottato per i diritti fondamentali. Sarebbe colpevole disperdere o dividere tutte quelle energie su cui abbiamo costruito un'Europa di pace e convivenza". Lo afferma la senatrice del Pd Tatjana Rojc, che oggi è intervenuta alla cerimonia del 25 aprile alla Risiera di San Sabba a Trieste, dove assieme alle altre autorità era presente anche Violeta Bulc, commissaria europea ai Trasporti.

Per Rojc "questo nostro lembo di terra ha visto troppe tragedie per tornare a dividersi anche sul ricordo della fine di una guerra ingiusta nella quale l'Italia si è gettata a fianco di Hitler. Non ci sono bandiere di partito da piantare sul 25 Aprile, ma non sono accettabili neanche le sbrigative sottovalutazioni che sono arrivate da esponenti del Governo nazionale".

"Ancora una volta dobbiamo ringraziare il presidente Mattarella che - ha concluso la senatrice - continua a essere un nitido punto di riferimento per tutto il Paese e vero rappresentante dell'unità nazionale".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori